DETTAGLIO ARTICOLO

S.MARIA C.V. La Merola non è più il rup del concorso per il nuovo dirigente. Lista, ci regali un sogno

Sarebbe bello inaugurare l'esperienza della nuova segretaria generale con una vittoria del più meritevole e non del predestinato. Tranquilli, Casertace non si monta la testa perchè avrebbe dovuto farlo da tempo, ma il disincanto ci aiuta tantissimo coi pi


SANTA MARIA CAPUA VETERE - Poi dite che noi di Casertace siamo cattivi! Avremmo potuto scrivere oggi che la dottoressa Anna Rosa Merola, fino a qualche giorno fa rup del concorso per l'assunzione del nuovo dirigente dell'area finanze del comune di Santa Maria Capua Vetere fosse stata invitata, alla luce dei contenuti degli articoli da noi pubblicati a lasciare la sua funzione. Invece, non ci mettiamo qui a speculare più di tanto sulla formula che il comune ha voluto utilizzare e che collega il fatto a una scelta, operata dalla stessa Anna Rosa Merola che avrebbe, bontà sua, dopo 4 mesi dal momento in cui è stata nominata e dopo 3 articoli in cui Casertace ha evidenziato l'autentica follia di nominare rup per un concorso che assume a tempo indeterminato un dirigente comunale, una sottoposta di Agostino Sorà, attuale titolare della funzione, che esercita per effetto di un contratto a termine, ma soprattutto, tra i concorrenti del prossimo concorso. Va be, noi facciamo il possibile e vorremmo avere il triplo delle risorse con cui lavoriamo oggi per condurre più battaglie per la legalità. Perchè se qualcuno si è mosso su questo concorso andando anche ad acquisire atti in nome e per conto della procura della Repubblica di Santa Maria e se la dottoressa Anna Rosa Merola ha fatto un passo indietro, ripetiamo dopo 4 mesi e non dopo 4 giorni, abbiamo l'impressione che sia accaduto grazie a quegli articoli. Al posto della Merola è stato nominato Antonio Viapiano, funzionario del comune, che lavora alle dirette dipendenze della neo segretaria generale Mariaemilia Lista. E anche questa è una buona notizia, dato che noi avevamo auspicato che fosse proprio la segretaria comunale che vanta un curriculum adamantino, a garantire che, almeno per una volta nella storia di questa città e di questa provincia, a vincere un concorso sia il più meritevole e non il predestinato di turno. Gianluigi Guarino