Politica

Il prefetto sceglie di decidere: nominato un suo commissario a Vitulazio

Stavolta il rappresentante del governo "ha deciso di decidere." Procedura rara, se non unica qui a Caserta. Svolgerà, evidentemente, la funzione di sindaco, esercitando anche i poteri di giunta comunale, mentre il consiglio rimane in carica


VITULAZIO - Il prefetto di Caserta Arturo De Felice ha nominato un commissario prefettizio per la gestione del Comune di Vitulazio, dopo la sospensione del sindaco Luigi Romano e del suo vice Antonio Catone, arrestati a metà febbraio dai carabinieri - sono stati entrambi scarcerati e raggiunti da divieto di dimora in provincia di Caserta - nell'ambito di un'indagine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere sugli affidamenti del servizio di raccolta dei rifiuti concessi dal Comune di Vitulazio all'azienda Dhi dell'imprenditore Alberto Di Nardi in cambio di tangenti. La gestione del Comune e' stata affidata all'attuale vice-capo di Gabinetto della Prefettura Daniela Chemi, che avrà le competenza dell'esecutivo mentre resta in carica il Consiglio Comunale. I due amministratori, dopo l'arresto, erano stati immediatamente sospesi dal prefetto sulla base delle Legge Severino.