Cronaca Bianca

S. MARIA C.V. Mirra "traveste" l'iniziativa anti tumori dell'Asl. Che ha escogitato il primo cittadino

Con una delibera di giunta


SANTA MARIA CAPUA VETERE - È dallo scorso 13 gennaio che l'ASL di Caserta ha avviato la campagna di prevenzione e screening gratuiti "preVIENI". Molti sono stati i Comuni che hanno aderito al progetto di sensibilizzazione sanitaria e  vaccinazioni per i tumori al seno, alla cervice uterina e al colon retto. Diversamente dagli altri sindaci del casertano, quello di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra, ha preso la palla al balzo per fare una piccola operazione d'immagine che, al limite avrebbe anche potuto realizzare con un processo meno tortuoso e apparentemente furbetto di quello poi attuato. Per esempio, avrebbe potuto inserire al fianco delle azioni sanitarie di screening, curate esclusivamente dall'Asl, dei temi di approfondimento, un convegno, un'ulteriore attività formativa, magari associando al titolo dell'iniziativa Asl un sottotitolo dell'iniziativa del Comune. Invece, con una delibera di giunta si è deciso di organizzare una manifestazione sulla prevenzione in occasione della festa della donna. E così la nota del Direttore Generale dell'ASL, che dava notizia dell'iniziativa sul territorio sammaritano nei giorni 7 e 8 marzo, è stata travestita dal Comune con un altro nome: "Penzammo' a salute". Dunque, peccato più veniale. Sarebbe esagerato urlare e denunciare di truffa istituzionale, ma una piccola appropriazione indebita, forse, c'è. red. pro. Clicca qui per leggere la delibera Penzammo a salute