Politica

MADDALONI ALLE ELEZIONI. Alfonso Piscitelli rompe il fronte dei consiglieri regionali di De Luca e..

Si tratta di una decisione legata soprattutto al rapporto personale con il candidato sindaco scelto


MADDALONI - In attesa di esprimere qualche dovuta considerazione su queste prime fasi di una campagna elettorale, già ufficialmente iniziata per qualche candidato, per il momento solo latente per altri candidati, vi diamo una notizia che tutto sommato riteniamo interessante perché esemplificativa di una scelta differente, operata da una dei consiglieri regionali del centro sinistra. Scelta dal peso specifico anche più significativo rispetto a quelle di segno diverso effettuate da altri consiglieri regionali visto e considerato che Alfonso Piscitelli, già sindaco di Santa Maria a Vico, è un politico del territorio, con non irrilevanti relazioni, anche di tipo familiare, all'interno della comunità maddalonese. Insomma, Alfonso Piscitelli ha dei voti suoi a Maddaloni. Pochi o molti che siano, si tratta di voti suoi e non legati semplicemente all'aggregazione di clientes al carro del consigliere regionale o del parlamentare nazionale di turno. Piscitelli ha scelto di appoggiare Alfonso Di Nuzzo cioè il giudice di pace. Si ha la sensazione che la sua più che una opzione contro Razzano e contro coloro che Razzano appoggiano, è una scelta pro Di Nuzzo mossa appunto da un rapporto personale, che il medico di S. Maria a Vico, marito di Antonella Guida, già capo del distretto sanitario di Caserta e poi direttore sanitario dell'asl Napoli1, ha costruito da tempo con il professionista maddalonese. Se questo poi porterà alla costituzione di una lista con le insegne del movimento di Alfonso Piscitelli si vedrà. Per ora ci si può accontentare della informazione sul suo appoggio. G.G.