Cronaca Bianca

L'unico primato di CASERTA: quello di avere più cornuti e più cornute in Italia

Risultato di una recente ricerca


CASERTA - Siamo una città di grandi amatori, o, dipende dai punti di vista, di grandi cornuti: secondo una recente ricerca al primo posto delle città più traditrici c’è Caserta, con un tasso di infedeli dell’11,6%. Al secondo posto Treviso con l’11,1%, poi Bergamo con il 9,6%. Milano solo quarta con l’8,7% e, al quinto posto Lecce, con l'8,4%. A stilare la classifica è il sito per incontri extraconiugali gleeden.com che è partito dalle iscrizioni al portale, 500mila persone in Italia, per sviluppare la statistica. Nella graduatoria di gleeden.com, ovviamente, è possibile anche redigere una classifica campana. Se Caserta è al primo posto per numero di iscritti in percentuale rispetto alla popolazione (11,6%), sui numeri assoluti in testa c’è Napoli: il capoluogo detiene il record di iscritti al sito, ben 16.000. Una crescita del 42% rispetto all’anno precedente e che non accenna a diminuire, anzi in costante aumento in Campania come nel resto dell’Italia. Seguono a distanza ravvicinata Salerno e Caserta mentre ad Avellino e Benevento molti i curiosi che sono arrivati sul sito in cerca di nuove emozioni. Le visite mensili al sito nella sola città di Napoli si aggirano sulle 70.000. Per quanto riguarda Salerno si attestano sulle 40.000 al mese. A Napoli il 39% dei contatti vengono da donne, il 61% dagli uomini. A Salerno più o meno stesse percentuali: 37% donne, 63% uomini. In media gli uomini passano più tempo sul sito rispetto alle donne. Ma qual è l’identikit di chi va a caccia di avventure dietro lo schermo di un pc, per poi portarle nella vita reale dopo aver preso i primi contatti on-line? A Napoli il “traditore” maschio ha un’età media di 39 anni, è un professionista che lavora nel settore sanitario, amministrativo, o legale, è sposato con figli ed è eterosessuale. In genere si “mette a caccia” collegandosi al sito durante l’orario lavorativo, e la sera dopo le 22-23. La “lei” che cerca un partner per la scappatella a Napoli, invece, ha un’età media di 33 anni, lavora nel settore amministrativo, nel settore pubblico o nel settore sanitario, ma non mancano molte casalinghe. Sposata e madre, di orientamento eterosessuale. Anche lei si collega per cercare avventure soprattutto durante l’orario lavorativo, con un picco di connessioni il lunedì, giornata dopo il week end in cui i collegamenti sono di meno rispetto al resto della settimana, forse per il fatto di essere a casa e non in ufficio.