Cronaca Bianca

S. MARIA C.V. E quando finisce 'sta mangiatoia? Altri 1600 euro a Pugliese, Capitelli, Sepolvere & co

Stavolta targati Cecere. In calce all'articolo l'atto amministrativo odierno e sotto quello di febbraio con cui quelli del comitato ha introitato altri 31mila euro di cui 21mila dati all'elettricista dei Belforte


SANTA MARIA CAPUA VETERE - Un pozzo senza fondo: dopo i 31mila e passa euro, liquidati al Comitato per il Natale in città di cui 21mila e passa finiti nelle tasche di Johnny Addario, divenuto oggi l'uomo del giorno per le rivelazioni contenute nell'ordinanza relativa agli arresti di Salvatore e Benito Belforte, (CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO) altri 1600 euro vengono liquidati allo stesso comitato, presieduto da Gustavo Pugliese in nome e per conto del sindaco Antonio Mirra e con la entusiastica partecipazione di Capitelli assortiti e della famiglia Sepolvere.

La determina reca la firma in calce di un'altra appartenente alla filiera degli amici di Luigi Bosco in piena sintonia con il sindaco Antonio Mirra: la dirigente dei servizi sociali del Comune, Erminia Cecere. Ma al di là del fatto che siamo di fronte a un costante e discutibilissimo utilizzo di pubblico danaro per una iniziativa, quella del natale a Santa Maria Capua Vetere, risoltasi in una operazione commerciale con tanto di noleggi a canone robusto per le casette dell'associazione dei Capitelli, quello che avvilisce è il contenuto di questa determina che non spiega assolutamente un tubo sul motivo di quella che, messa così, si configura come una vera e propria dazione di denaro. Il comitato intasca questi soldi, così è scritto testualmente, perché ha organizzato una manifestazione per i minori economicamente disagiati.

"Se siete cazzi" di leggere nella stessa determina, che dovrebbe essere una fonte amministrativa finalizzata alla trasparenza sull'utilizzo del pubblico denaro, di che manifestazione si sia trattato, li diamo noi di Casertace 1600 euro a chi svelerà l'arcano.

Ma d'altronde, visto i personaggi coinvolti in questa storia, non c'è nulla di buono da aspettarsi.

La strage del pubblico danaro continua.

G.G.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE LA DETERMINA DEL 19 APRILE 2017

CLICCA QUI PER LEGGERE LA DETERMINA DI FEBBRAIO CON I 31.680€