Sport

BASKET C SILVER. A Maddaloni non riesce la rimonta, la Virtus Pozzuoli si impone 79-77

Un'istantanea del Pala Errico

I calatini giocano solo nella seconda metà del match, tornando a casa con molti rimpianti


POZZUOLI - La Pallacanestro San Michele Maddaloni esce sconfitta dal Pala Errico di Pozzuoli dopo una vera battaglia agonistica. Peccato che i biancazzurri abbiano deciso di "combattere" soltanto nella ripresa, sfiorando la vittoria dopo una veemente rimonta.
L'inizio di partita è da film dell'horror per i viandanti, che dopo 4' si ritrovano ad inseguire sull'11-2. Pozzuoli corre appena ha il possesso del pallone e trova diversi canestri facili sfruttando il rientro difensivo non proprio ottimo dei calatini. Maddaloni fatica anche a trovare la giusta trama in attacco, dovendosi accontentare il più delle volte di tiri estemporanei che si creano i singoli. Addirittura i biancazzurri vengono triplicati dagli avversari quando alzando lo sguardo al tabellone luminoso si può leggere 24-8. A cavallo tra la fine del primo quarto e l'inizio del secondo il San Michele sembra avere un sussulto, pur dovendo rinunciare a Francesco Chiavazzo che per un colpo al ginocchio ha giocato solo 7'. Al 13' lo svantaggio degli ospiti torna sotto la singola cifra e poco dopo, sfruttando anche l'antisportivo ad Orefice, il punteggio dice 36-30. Maddaloni avrebbe tra le mani anche la tripla del -3, ma questa purtroppo viene sputata dal ferro e per la legge del contrappasso ripiomba sul -15 (48-33). Gap con il quale termina il primo tempo.
Al rientro sul rettangolo di gioco la musica non sembra cambiare (56-40 al 24') nonostante l'approccio dei maddalonesi sia decisamente diverso. Un fallo tecnico da entrambe le parti sottolinea la battaglia tanto fisica quanto mentale che le formazioni hanno affrontato, ma il San Michele sembra aver preso fiducia e con il gioco da tre punti di Salvatore Desiato ritorna alla singola cifra di svantaggio. Prima della terza sirena gli ospiti potrebbero ulteriormente accorciare se solo il pallone non facesse dentro e fuori. L'ultimo periodo evidenzia che l'inerzia della gara è ormai tutta a favore di Maddaloni, che piazza un break di 0-11 portandosi sul -2 (63-61). Pozzuoli prova a reagire ma contro la difesa asfissiante degli avversari perde diversi palloni. Allo scollinamento del periodo i biancazzurri hanno quasi completato la rimonta (68-67) che arriva qualche azione dopo con il gioco da tre punti di Carmine Moccia che realizza il 70 pari. Ivano Ragnino regala il sorpasso (71-72) convertendo in canestro una palla vagante quando mancano 2'35". I flegrei tornano avanti grazie ai viaggi in lunetta e a due sanguinose palle perse dei calatini che comunque a 34" dal termine inseguono sul 76-74. Con un po' di cinismo in più Maddaloni sarebbe anche riuscita a portare a casa questa vittoria, ma purtroppo si deve affidare alla preghiera di Desiato dalla metà campo che si spegne sul primo tempo facendo tornare a respirare il pubblico del Pala Errico che aveva vissuto gli ultimi convulsi minuti di gioco in apnea.


VIRTUS POZZUOLI 79
PALL. SAN MICHELE MADDALONI 77
(28-15; 50-35; 63-50)

VIRTUS POZZUOLI
Orefice 12,
 Di Domenico n.e., Innocente 8, Longobardi 17, Dimitrov 7, Iaccarino n.e., Caresta 6, Errico 16, Simeoli 13, Conforto, Ajayi n.e., All. Serpico.

PALL. SAN MICHELE MADDALONI
Requena 16, Ragnino 5, Bocciero, Cioppa 3, Spallieri n.e., Moccia 23, Desiato 15, Pascarella n.e., Della Peruta 6, Rusciano 7, Chiavazzo 2, Nappi n.e., All. Parrillo, Ass. Dandolo.
ARBITRI: Paolo Carotenuto di Scafati (SA) e Luca Mogavero di Bellizzi (SA).
NOTE: Usciti per 5 falli Della Peruta (35'), Simeoli (36'), Ragnino (38') e Longobardi (39'). Falli tecnici a Simeoli (25') e panchina Maddaloni (27'). Fallo antisportivo a Orefice (14').

UFFICIO STAMPA 
PALL. SAN MICHELE MADDALONI