Politica

MADDALONI. Ecco il certificato penale e i carichi pendenti di uno dei tre candidati 'cacciati' dalla Prefettura

Angelo Masella, Antonio Pipiciello e Giuseppe Ricupito

Il diretto interessato ha già annunciato che domani presenterà ricorso al Tar


MADDALONI - Questi due certificati che, bontà sua Antonio Pipiciello, candidato della lista Calatia Libera, escluso ieri dalle elezioni comunali di Maddaloni, in quanto, dopo un controllo del suo status giudiziario, risulta, per la Prefettura di Caserta e dunque per lo stato italiano incandidabile, ci sembra un documento originale con tanto di marche da bollo e di importo corrispondente a quello che occorre versare per certificazioni di questo tipo.

Secondo questi documenti Antonio Pipiciello, nato a Maddaloni il 25 marzo 1972 non ha condanne penali passate in giudicato, nè carichi pendenti, cioè procedimenti in atto. Dunque, risulta difficile capire quali possano essere i motivi della sua esclusione per incandidabilità. 

Vi promettiamo che domani torneremo un istante di tempo per tironare sul complesso articolo normativo che regola questo istituto, già in passato affrotnato da CasertaCe per altri casi. Dunque vi daremo sicuramente notizie ben più precise e saremo in grado di fornire un giudizio più preciso sull'operato della Prefettura di Caserta che presso questo giornale non ha mai goduto di una grande reputazione, a prescindere dai prefetti che l'hanno guidata, per quei mille cinquecento moviti fitti di argomentazioi e documetazioni attraverso cui abbiamo provato, per trovare l'espressione giusta, la non grande qualità del funzionariato interno, da anni incollato alle stesse scrivanie ad accudire un potere radicato e purtroppo incontrollato, perchè sulle prefetture in generale se è vero che è capitato qualche volta, è molto più complicato e difficile indagare rispetto a un qualsiasi altro tipo di struttura della pubblica burocrazia, con buona pace di quell'autentica proiezione utopica rappresentata dall'articolo 3 della Costituzione.

Per il momento ci limitiamo all'autocertificazione che Pipiciello ha fatto recapitare a CasertaCe. Tra le altre cose, ci viene detto anche che quest'ultimo presenterà, riteniamo entro domani, giovedì il ricorso al Tar per chiedere la sua immediata reintegra. E per il momento ci fermiamo qui, ma solo per il momento. 

G.G.