Cronaca Bianca

MADDALONI. Vergogna Rai, vergogna Report: copia di sana pianta da CasertaCe passi dell'inchiesta sui Legionari di Cristo, senza citare la fonte

Don Cavallè e Report

In calce all'articolo i 10 titoli di quel lavoro di straordinaria generosità civile da noi realizzato. Più tardi, riproporremo anche tutti gli articoli


MADDALONI - (Gianluigi Guarino) "Report", trasmissione di inchieste giornalistiche, in onda da diversi anni su Raitre, dovrebbe fare anche un'inchiesta su Report. Cioe' su se stessa perche' chi ha la pretesa di scavare alla ricerca del marcio anche nella vita di persone che hanno esercitato funzioni esterne alla sfera del privato, deve dare un esempio di correttezza nelle modalita' attraverso cui questo difficile ma importante lavoro giornalistico si estrinseca.

E allora quale grado di credibilita' puo' avere una trasmissione come Report che indossa la maschera dell'austero e implacabile giornalismo d'indagine, nel momento in cui finge di aver acquisito autonomamente una serie di notizie su quella che e' stata la gestione para criminale della fondazione del Villaggio dei Ragazzi, quando invece ha copiato tutto, come ha fatto in passato, con il Corriere di Caserta da me diretto, un altro campione della legalita' rivelata, dal nome Roberto Saviano, dal lavoro duro, certosino, pesantissimo, ma denso di emozioni moralmente e professionalmente ineccepibili, fatto da CasertaCe in quelle famose 10 puntate che costrinsero i Legionari di Cristo a battere in ritirata, ad andare via.

Avremmo anche evitato di sottolineare questa cosa. Quando ieri ce l'hanno detta, il sottoscritto ha osservato che mettersi a battere i piedini a terra come uno scolaro che protesta perche' il vicino di banco ha copiato il compito, rappresentava un'implicita autodichiarazione di un complesso di inferiorita' che, con tutto il rispetto per Mappini, Rai, Bbc, Cnn e Al-Jazeera, noi non nutriamo.

In queste ore, pero' abbiamo dato un'occhiata a qualche passaggio della puntata di Report, che andra' in replica stasera e che fortunatamente non vedra' nessuno in quanto la sua emissione sarà contemporanea al drammone sportivo nazionale, alla possibile esclusione, dopo 60 anni, 59 per essere precisi, dell'Italia dalla fase finale dei campionati del mondo.

Abbiamo scritto fortunatamente perche' si tratta di un'inchiesta copiata di sana pianta da quella pubblicata a cavallo tra il 2013 e il 2014 da CasertaCe. Sono stati presi, estrapolati, i contenuti piu' suggestivi a partire, per fare un esempio, da quelli sulle relazioni tra i Legionari e l'avvocato Santonastaso, quello condannato per camorra. Insomma un estratto delle cose piu' forti. Ma nulla, nemmeno un'affermazione contenuta nel programma di Report esplicita un contenuto originale rispetto a cio' che Casertace ha scritto nella storia del giornalismo locale, non sognandosi peraltro, nemmeno lontanamente, di citare la fonte da cui non si e' semplicemente attinto, ma di cui si è letteralmente copiato.

Volevamo editare una pubblicazione cartacea e in e-book con quelle 10 puntate. Poi l'entusiasmo ingenuo che ci porta a interessarci di nuovi fatti, di nuove battaglie per la legalita', ma soprattutto l'esiguita' dei mezzi che abbiamo a disposizione visto che mai e poi mai abbiamo accettato soldi dalla politica o dagli ambienti dell'imprenditoria assistita e parassitaria che la circondano (eppure ce ne hanno offerte, eccome se ce ne hanno offerte!), hanno vanificato l'idea della pubblicazione.

Siccome poi stamattina c'e' qualche anima bella del giornalismo locale che in passato faceva marchette un giorno sì e l'altro pure ai Legionari, ovviamente stiamo parlando del Mappino, carta canta, e che ora prende "coraggiosamente" le distanze e cita Report, allora e' opportuno che noi dedichiamo qualche minuto di questa giornata a rinfrescare la memoria a tutti, dimostrando nel contempo il clamoroso atto di scorrettezza professionale compiuto da Report e dalla Rai.

Ovviamente questo non ci stupisce. Quello e' il regime, quelle sono le carriere costruite attraverso le raccomandazioni, le spintarelle politiche, gli appoggi dei poteri forti. CasertaCe e' un'altra cosa. E' liberta', e' indipendenza, e' bellezza corsara.

 

QUI SOTTO I 10 TITOLI DELLA LUNGA INCHIESTA CHE COSTRINSE I LEGIONARI A SCAPPARE DA MADDALONI. PIU' TARDI RIPUBBLICHEREMO ANCHE GLI ARTICOLI

L'INCHIESTA PRIMA PUNTATA. La biografia non autorizzata di don Miguel Cavalle', dominus del Villaggio dei ragazzi e allievo prediletto di padre Maciel, l'uomo che, accusato di pedofila, Papa Ratzinger ha definito "un falso profeta"

L'INCHIESTA SECONDA PUNTATA. Villaggio dei Ragazzi, in un video don Salvatore metteva i paletti ai Legionari di Cristo. Ma quando arrivo', don Cavalle' scelse subito di dormire nella stanza di Andreotti

L'INCHIESTA. TERZA PUNTATA. VILLAGGIO DEI RAGAZZI. La storia delle spese milionarie delle suore Carmelitane scalze, di Regnum Christi e di 4 opere d'arte che arredano l'appartamento di don Cavalle'

L'INCHIESTA. QUARTA PUNTATA. VILLAGGIO DEI RAGAZZI. Una cascata di quattrini (pubblici) buttati letteralmente via per oratori e convegni di Regnum Christi. La gestione fallimentare della Fondazione

L'INCHIESTA. QUINTA PUNTATA. LA MANO AMICA. VILLAGGIO DEI RAGAZZI. Una fondazione alla%u2026 Matrisciano. Il giochino del 5*1000 e le associazioni onlus di don Cavalle'

L'INCHIESTA. SESTA PUNTATA. VILLAGGIO DEI RAGAZZI. Quanti soldi assorbono le associazioni di don Cavalle'? Storia di viaggi, cene, concertini e webmaster da importazione

L'INCHIESTA SETTIMA PUNTATA. Quando don Cavalle' scrisse una lettera di supplica a Gianni Letta perche' Caldoro scucisse i soldi. TUTTI I DEBITI DEL VILLAGGIO

L'INCHIESTA OTTAVA PUNTATA. Non solo Asl, anche al Villaggio dei ragazzi Polverino & C piazzavano uomini e donne

L'INCHIESTA NONA PUNTATA. Ma a MADDALONI lo sapevate che la fondazione Villaggio dei ragazzi puo' essere liquidata? L'originale risparmio dei Legionari di Cristo

L'INCHIESTA DECIMA ED ULTIMA PUNTATA. La pedofilia, lo spettro di Marcial Maciel lambisce il Villaggio dei ragazzi. Le carte giudiziarie, gli interrogatori e un video d'appendice