Sport

JUVECASERTA. Questi i risultati delle domande poste ai tifosi

Abbastanza chiaro ed univoco il pensiero dei supporters bianconeri


CASERTA - Nella giornata di ieri abbiamo interpellato i tifosi bianconeri per poter dare voce, nel modo più democratico possibile, a quel popolo che raramente ha l'opportunità di dire la sua. Abbiamo posto solo 5 domande, cui hanno risposto 627 utenti. In calce sono allegati i risultati.
Dalle risposte ottenute si evince abbastanza evidentemente che la maggior parte degli appassionati casertani (ben l'81,3%) non riconosce una continuità sportiva tra Juvecaserta e JC Academy, individuando quest'ultima come una società a sè. 
La Academy è una squadra come tante, che probabilmente avrà, insieme ai suoi ragazzini, le simpatie di tutti i casertani. Come è accaduto in passato per la LBL o per i Cedri. Ma non è la Juvecaserta. E questo è un messaggio chiaro, diretto, perentorio. Non si accettano surrogati.
Perentorio è anche il giudizio sulla gestione degli ultimi tre anni: totalmente deficitaria per il 61,2% dei votanti. Il 29,2% non perdona invece a Raffaele Iavazzi soprattutto l'esclusione dalla massima serie e solo l'8,9% ritiene che il patron non abbia alcuna colpa.
Da qui anche la poca voglia di seguire una nuova eventuale compagine bianconera che veda in società Iavazzi: ben il 75,8% dichiara che non seguirebbe tale sodalizio.
Infine vi è una maggioranza bulgara circa due azioni che, sempre secondo il tifosi bianconeri, il patron dovrebbe prendere in seria considerazione: l'86,5% ritiene che dovrebbe scusarsi con gli appassionati casertani per quanto accaduto ed addirittura l'89,1% crede che dovrebbe restituire marchio e trofei alla città.

Ruben Romitelli