Cronaca Nera

Tentò di ammazzare moglie e figlia: 'Vedevo il diavolo, sentivo le voci.' Ecco a quanto è stato condannato oggi pomeriggio

La sentenza, in rito abbreviato, del gup Sergio Enea


FRANCOLISE – (Iris Persico) Ha raccontato al giudice di vedere il diavolo nel momento del duplice tentato omicidio ai danni della moglie e della figlia. Pochi minuti fa, la sentenza per Antonio Bevitore 42 anni, operaio di Sant’Andrea del Pizzone.

Il gup Enea del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, a conclusione del rito abbreviato, lo ha condannato a sei anni di carcere riconoscendo l’infermità mentale nel momento del terribile episodio.

L’uomo, detenuto in carcere dal marzo del 2017, quando successe la tragedia, difeso dall’avvocato Mirella Baldascino, ha spiegato in lacrime al gup : “Sono stato preso da un raptus. Sentivo una voce e vedevo una catena intorno al collo di mia figlia. Una vera e propria allucinazione.”

Il pm Correggia, dopo la perizia mentale chiesta dalla difesa, aveva chiesto otto anni di carcere, poi alle 16 la sentenza.