Cronaca Nera

ALBANIA - CASERTA, LA VIA DELLA DROGA. Le indagini per i 26 arresti partite da un'officina di CAPODRISE. Arrestato un 30enne di MARCIANISE

Filtrano ancora pochi elementi relativi alle identità degli indagati


CASERTA - C'è ancora un po' di riserbo sui nomi per giunta di origine albanese dei 26 destinatari dei provvedimenti contenuti nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari per altrettanti esponenti di una presunta associazione a delinquere finalizzata allo smercio di grande quantità di droga provenienti proprio dall'Albania.

Dalle strette maglie del riserbo degli inquirenti è filtrata la notizia che l'indagine ha preso il via dall'officina Russo di Capodrise di cui è stato titolare un personaggio già noto alle forze dell'ordine e che sul groppone ha già una condanna di 8 anni di reclusione.

Tra gli arrestati c'è anche un marcianisano 30enne, Gianluca Mannara, il quale è andato ai domiciliari ma, a quanto pare, solo con l'accusa di oltraggio ad pubblico ufficiale, l'aggressione è avvenuta durante l'operazione effettuata dai finanzieri.

 

Red. Cro.