Economia e Territorio

Alternanza scuola-lavoro, l'ex procuratore della Repubblica di Napoli Lepore al via dei corsi di Confindustria

Le due foto dell'evento


COMUNICATO STAMPA 

“Avete nella vostra provincia grandi opportunità di creare lavoro. Quando si parla di etica delle imprese, purtroppo il pensiero va alla realtà del territorio dove esiste una malavita organizzata che ostacola lo sviluppo industriale e il vostro futuro. Sono certo che con lo studio e la professionalità riuscirete a superare le difficoltà della vita” Con queste parole di speranza,l’ex procuratore capo Giovandomenico Lepore ha aperto il suo intervento all’incontro con gli studenti in Alternanza scuola – lavoro presso la sala convegni di Confindustria Caserta. Etica delle imprese ed il mestiere del procuratore sono i temi affrontati nel primo di una serie di appuntamenti messi a punto dal Centro Studi ed Alta Formazione maestri del lavoro d’Italia, dal Gruppo giovani e dalla Piccola Impresa di Confindustria Caserta e concordati con i dirigenti scolastici delle scuole della provincia. Gli incontri si svolgeranno a cadenze programmate fino al termine dell’anno scolastico e si concluderanno con la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione. bo   Folto è il calendario e la partecipazione di docenti universitari ed imprenditori, nonché di insigniti della onorificenza al merito del lavoro dal presidente della Repubblica. Tra le tematiche che si andranno a discutere si evidenziano: Recupero dei siti produttivi dismessi in Terra di lavoro a cura della Prof.ssa Francesca Castanò - Università della Campania Facoltà architettura; seguono L’informatica per le industrie 4,0 - Prof. Francesco Marrone docente di Informatica Facoltà Matematica e fisica Università della Campania; Le start up per l’ambiente Prof. Paolo Vincenzo Pedone Direttore Distabif Università della Campania - Lavorare nei centri di ricerca Prof. Filippo Terrasi direttore Centro ricerca Circe Università della Campania - Attualità dei Tempi e Metodi Mauro Nemesio Rossi presidente CeSAF ed Il marketing nei paesi in via di sviluppo Cav. Stefania Brancaccio Il presidente di Confindustria Gianluigi Traettino, ha tracciato il profilo della Confindustria Caserta dalla nascita del primo embrione subito dopo la Grande Guerra fino ad oggi. Nonché i protocolli sottoscritti con le istituzione evitare la penetrazione della camorra nelle aziende consociate. Altre relazioni sono state illustrate dal presidente della Piccola Impresa Giovanni Bo che ha raccontato il “case history” della sua azienda e l’evoluzione nel tempo pieni di sacrifici e anche di successi. I lavori sono stati coordinati dal presidente dei giovani Industriali Antonio Nappa. Hanno aderito al progetto il liceo Manzoni di Caserta, l’istituto Mattei, l’ISISS Righi – Nervi di Santa Maria C.v., ISISS Novelli di Marcianise, ISIS A. Volta di Aversa, Il Conti di Aversa, l’ITI Giordani di Caserta,ITIS Ferraris di Marcianise. Nel dibattito successivo, gli alunni hanno evidenziato le difficoltà che si incontrano a scuola per le carenze di laboratori e officine professionalizzati, e come risulta altrettanto difficile la disponibilità delle aziende ad accogliere gli studenti per una periodo di addestramento, nonché la necessità di un adeguamento dei programmi scolastici alle esigenze delle attività produttive del territorio.