Cronaca Bianca

VIGILI DEL FUOCO DI CASERTA al Congresso Nazionale del Conapo: 'Non c'è più tempo da perdere, vogliamo essere equiparati agli altri corpi della pubblica sicurezza'

In calce al nostro articolo, il link con la sintesi degli interventi più importanti. Da segnalare la presenza di ben 4 parlamentari del Movimento 5 Stelle


CASERTA - (g.g.) Una due giorni, vissuta con serenità, ma nella ferma testimonianza delle posizioni che il Conapo, sindacato autonomo dei vigili del fuoco che abbiamo cominciato a conoscere ai tempi delle denunce e della bella battaglia compiuta per ottenere una sede appena dignitosa per il nuovo distaccamento di Marcianise, ha espresso negli ultimi anni rispetto alle gravi problematiche riguardanti la vita di tanti vigili del fuoco che pur guadagnandosi prestigio e riconoscenza, vengono ancora considerati lavoratori di serie B, non rientranti nelle categorie previste dalla legge 121/81 che codifica i lavoratori appartenenti al comparto della pubblica sicurezza, con la conseguenza di trattamenti molto più ppenalizzanti, sia sul terreno della retribuazione, sia su quello dei diritti pensionistici.

E la legge 121 del 1981 ha echeggiato continuamente nella due giorni del Congresso Nazionale tenutoa Tivoli Terme mercoledì e giovedì scorsi. Hanno partecipato e sono anche intervenuti i rappresentanti del governo ma da loro è arrivata solo la conferma di quelle pochissime e del tutto insufficienti misure già fortemente criticate dal Conapo negli ultimi mesi, la cui sintesi è stata affidata all'intervento del segretario nazionale Brizzi.

Da notare, la presenza in forza di 4 parlamentari del Movimento 5 Stelle, invitati dal sindacato. Da parte dei grillini è stato espresso l'impegno per la presentazione di un disegno di legge netto che prevede per l'appunto l'ingresso del corpo dei vigili del fuoco all'interno delle strutture professionali che operano sotto l'egida della legge 121.

Ai lavori ha partecipato, compatta, la delegazione del conapo di Caserta guidata dal segretario provinciale Gianfrano Leonetti e formata anche da Bartolomeo Sparano, componente della segreteria.

Questa la sintesi. In calce a questo articolo, per chi volesse avere un quadro più preciso dei contenuti emersi dagli interventi più importanti, tenuti nella due giorni congressuale, può cliccare sul link qui sotto.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA SINTESI DELLA DUE GIORNI DEL CONGRESSO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO

Nella giornata di oggi invece è in corso la festa dei vigili del fuoco, che ricade nel giorno di Santa Barbara. Nel programma della giornata una santa messa celebrata nel Duomo di Caserta, l'apposizione di una corona al monumento dei caduti in caserma, una breve dimostrazione dei mini pompieri, la discesa della bandiera dal castello di manovra e la rituale consegna delle onorificenze e benemerenze nella sala formazione del Comando. La giornata proseguirà con l'apertura della caserma alla cittadinanza e con una “pompieropoli” per i più piccoli, prevista dalle ore 14.30 alle ore 16.30.