Cronaca Nera

ESCLUSIVA MONDRAGONE. La camorra del crack e della cocaina: chiesti più di due secoli di carcere per 29 imputati. UNA PER UNA, LE PENE INVOCATE

Stamattina la requisitoria del pm della dda


MONDRAGONE - (g.g.) E' stata una delle ordinanze più importanti dell'anno 2017: 35 arresti, con i quali è stato disarticolato il nuovo sistema dei gruppi criminali di Mondragone, basati sulla partecipazione di alcuni cognomi noti della camorra di targata La Torre ma anche di nuovi personaggi che si sono affacciati alla ribalta della cronaca solo negli ultimi anni. Stamattina, presso il tribunale di Napoli il pubblico ministero della dda di Napoli ha pronunciato la requisitoria nell'ambito del processo con rito abbreviato, scelto da 29 imputati.

Si tratta del filone sulla droga poi ce n'è un altro sulle estorsioni di cui si parlerà nei prossimi mesi. Crack e cocaina che arrivavano sulla piazza di Mondragone da Secondigliano e da altre zone del napoletano.

Il pm ha chiesto condanne molto due, pari a più di due secoli di carcere. Nel dettaglio: per Antonio De Lucia 7 anni e 6 mesi, per Salvatore Di Finizio 20 anni, per Antonio Grasso 12 anni, per Laura Longobardi, 4 anni e 2 mesi, per Donato Pagliuca, 6 anni e 8 mesi, per Sergio Pagliuca 13 anni e 6 mesi, per Angelo Razza 8 anni 10 mesi 8 giorni, per Donato Rivetti, 8 anni 10 mesi 8 giorni, per Francesco Romano junior 13 anni, per Guglielmo Russo 20 anni, per Salvatore Sabatino 8 anni, 10 mesi 8 giorni, per Francesco Arlotta 14 anni 2 mesi 10 giorni, per Davide Cascarino 12 anni e 6 mesi, per Cerbone 20 anni, per Fabio Cicatiello 8 anni e 10 mesi, per Carmine Cortese 12 anni 8 mesi, per Roberto Cortese 12 anni 4 mesi, per vincenzo De Criscenzo 20 anni, per Agostino De Lucia 4 anni 2 mesi.