Cronaca Bianca

CASTEL VOLTURNO. Beni confiscati alla camorra, il Comune crea una short list per l'affidamento. ECCO L'ELENCO di chi potrà partecipare

Le domande dovranno essere presentate entro il 16 gennaio prossimo


CASTEL VOLTURNO - E' stato pubblicato, il 14 dicembre scorso, sull'Albo Pretorio del Comune di Castel Volturno, l'"avviso pubblico per la manifestazione di interesse per l'istituzione di una short list degli aveti diritto all'affidamento di beni confiscati alla criminalità organizzata che facciano parte dle patrimonio indisponibile del Comune di Castel Volturno; e degli enti, associazioni e cooperative promotori di eventi e manifestazioni il cui obiettivo specifico sia la valorizzazione del patrimonio costituito dai beni confiscati alla criminalità organizzata".

La short list, avrà il compito, di accompagnare gli iscritti, attraverso un tavolo di concertazione, nella presentazione al Comune di progetti validi e volti al riutilizzo e alla valorizzazione dei beni confiscati alla criminalità.

I soggetti ammessi alla costituzione della lista saranno le comunità giovanili, gli enti locali e le organizzazioni di volontariato. Ma non solo, anche le cooperative sociali, le comunità terapeutiche e ci entri di recupero per la cura dei tossicodipendenti come pure le associazioni per la protezione dell'ambiente.

Per poter accedere alla lista, bisognerà produrre la domanda d'iscrizione presente in allegato all'avviso, pubblicato sul sito del Comune e inviarla via pec, all'indirizzo cvolturno@pec.comune.castelvolturno.ce.it, o recapitata a mano, entro e non oltre il 16 gennaio, all'Ufficio protocollo del Municipio, in Piazza Annunziata. Non verranno prese in considerazione le domande che perverranno oltre i termini previsti o incomplete delle informazioni richieste. In seguito, il Comune effettuerà le dovute verifiche sui soggetti partecipanti e, dopo aver ottenuto dalla Prefettura di Caserta, i certificati antimafia, si procederà ad inserire nella lista tutti i richiedenti che risponderanno ai requisiti specifici. La short list avrà durata di 24 mesi entro i quali le cooperative e gli enti ammessi, potranno partecipare al tavolo di concertazione e usufruire in modo del tutto gratuito ai servizi e all'assistenza messi a disposizione.
I criteri per l'affidamento del bene confiscato seguiranno una griglia di valutazione attraverso la quale, ogni proposta progettuale, non potrà ottenere un punteggio inferiore o uguale a 40 punti.