Cronaca Nera

CASERTA. Schiacciato da un muletto, muore dopo un mese di agonia. Dolore e sgomento a SAN LEUCIO dove l'uomo gestiva un negozio di ferramenta

La salma trasferita all'Istituto di Medicina Legale


CASERTA - Non ce l'ha fatta D.A., l'imprenditore 43enne di Sala di Caserta rimasto vittima, lo scorso 19 giugno, di un incidente sul lavoro. L'uomo, titolare di un negozio di ferramenta a San Leucio, era rimasto schiacciato sotto il peso del muletto proprio mentre stava effettuando alcune operazioni di stoccaggio merce. 

Ricoverato al pronto soccorso dell'ospedale civile di Caserta è stato assistito per quasi un mese dai sanitari del reparto di rianimazione. I medici hanno fatto il possibile per strapparlo alla morte. Venerdì scorso il decesso, a seguito di complicanze legato alle già critiche condizioni in cui versava l'uomo. 

Il cadavere è stato trasferito all'Istituto di Medicina Legale in attesa che il magistrato disponga l'autopsia e autorizzi, successivamente, la famiglia ai funerali. Sul caso, intanto, è stata aperta un'inchiesta coordinata dai carabinieri che stanno cercando di fare chiarezza sull'esatta dinamica dell'incidente. 

 

La notizia del suo decesso, diffusasi rapidamente, ha sconvolto l'intera comunità leuciana dove l'uomo era molto conosciuto e stimato. 

RED.CRO.