DETTAGLIO ARTICOLO

AVERSA. Colpiva le lucciole di mezza provincia. Arrestato rapinatore seriale

All'uomo, già in carcere, gli è stato notificato un'ordinanza di custodia cautelare


AVERSA - Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i carabinieri della stazione di Varcaturo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cuatelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Napoli Nord, nei confronti di un Salvatore D’Ambrosio, 37 anni, originario di Casaluce, ma residente ad Aversa: risponde di rapina aggravata.
Le attività di indagine hanno avuto inizio nel mese di settembre 2017 in seguito alla denuncia sporta ai carabinieri di Varcaturo da una prostituta. La donna raccontava che lo scorso 21 agosto è stata vittima di una rapina da parte di un uomo che, fingendosi cliente, le puntava un coltello alla gola impossessandosi della borsa che conteneva un cellulare, i documenti e la somma di 50 euro.
La vittima ha denunciato soltanto quando ha appreso dell’arresto dell’uomo autore di rapine con lo stesso modus operandi e lo ha riconosciuto per le fattezze fisiche. Il provvedimento gli è stato notificato in carcere, dove era ristretto per un precedente arresto, sempre per rapina alle prostitute: in quel caso furono “colpite” le lucciole che stazionano tra Capua, Teverola e Santa Maria Capua Vetere.