Cronaca Nera

MADDALONI. La telefonata tra Della Peruta e Pietropaolo: 'Se chiamano sto a disposizione'

Riscontri che poi trovarono conferma nelle perquisizioni


MADDALONI- Dalle pagine dell'ordinanza che ha portato in carcere Michele Dela Peruta, funzionario del comune di Maddaloni e sottoposto al divieto di dimora in provincia di Caserta l'ingegnere Michele Pietropaolo, emergono anche delle intercettazioni telefoniche. 

E' il 9 dicembre 2015 e Della Peruta e Pietropaolo parlano al telefono dell'affare da concludere. A 6 mesi di distanza da questo dialogo, durante le perquisizioni a casa di Della Peruta e nell'ufficio di Pietropaolo, verrà ritrovato qualcosa a riscontro di quelle parole.

Ecco il dialogo.

DP: Michele
P: Pronto
DP: Ciao, dove stai?
P: Io sto allo studio. Mica hai delle novità?
DP: No, ancora nessuna novità. Michè non si fanno sentire da quando ti dissi che mi avevano chiamato
P: mhm
DP: Eh ancora non mi fanno sapere niente…io te l’ho detto queste sono quelle cose che le devi prendere…come si dice…a volo
P: Eh vabbè
DP: è normale dobbiamo vedere mo dobbiamo aspettare! se questi chiamano io sto a disposizione! ma se non mi chiamano purtroppo come vuoi fare?
P: e lo so lo so
DP: hai capito?
P: vabbè ok
DP: non è colpa penso tua sicuramente non lo è! mia non lo è!
DP: mi dispiace solamente che..purtroppo hanno questo risultato…purtroppo le cose continuano ad aumentare
P: ah
DP: hai capito? purtroppo se questi non si muovono veramente non la possono più recuperare questa situazione, almeno a che non mettono sopra al tavolo
P: Vabbè ok
DP: uno di quei versamenti di 50/60 milioni insomma. Questa è la questione. Va bene?
P: Vabbè ok