Cronaca Nera

AVERSA. Evasione fiscale, condannato ex agente della polizia penitenziaria della città normanna

In calce all'articolo il documento


AVERSA (L.D.A.) - Condannato a 2 anni di carcere, per evasione fiscale, imprenditore,ex poliziotto penitenziario, di una ditta di Aversa. Da pochi giorni è stata pubblicata la sentenza di condanna a 2 anni di reclusione, emessa dalla Procura della Repubblica di SMCV, a firma del GIP Urbano, nei confronti di Gaetano De Biase, ex agente della polizia penitenziaria originario di Teverola, noto come "O Burzone" con svariati precedenti penali, in quanto finito in carcere per affiliazione al clan dei casalesi.

La sentenza, in questione è la n° 7626/16 in cui il Giudice condanna De Biase nato ad Aversa,  poichè responsabile dei reati commessi in qualità di amministratore della ditta EUROTEK SRL di Aversa in via Galvani, che "al fine di evadere le imposte sui redditi o sul valore aggiunto, occultava e ometteva di contabilizzare e quindi dichiarare ai fini della determinazione del reddito, le scritture contabili obbligatorie ai fini fiscali, in modo da non consentire agli organi preposti il controllo, la ricostruzione dei redditi o del volume di affari, le stesse relative alla propria attività professionale riferita agli anni d'imposta 2007, 2008, 2009, 2010 e 2011 come accertato ad Aversa il 15 marzo 2012."

 

CLICCA QUI PER LEGGERE IL DOCUMENTO