Cronaca Nera

S.MARIA C.V. Colpo di scena: Biagio Di Muro non vuole staccarsi dalla famiglia. Chiede di evitare 'l'esilio' e di rimanere ai domiciliari

Nelle foto, da sinistra, Biagio Di Muro e i suoi avvocati Nicola Garofalo e Giuseppe Stellato

Stamattina era stata resa nota la decisione del tribunale di liberarlo dalla detenzione in casa sua


SANTA MARIA CAPUA VETERE - C'è una novità che non è sbagliato definire clamorosa nella vicenda che coinvolge l'ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro. Stamattina (CLICCA QUI PER LEGGERE) abbiamo dato notizia della decisione del tribunale che ha revocato gli arresti domiciliari, trasformando gli stessi in divieto di dimora in provincia di Caserta.
Deve essere stata una doccia fredda per Biagio Di Muro che sperava, con ogni probabilità in una piena restituzione della libertà personale, dopo 13 mesi trascorsi tra arresti in carcere e domiciliari.

Il problema di Di Muro è che spostandosi fuori dalla provincia non avrebbe la possibilità per ora di tener vicina la sua famiglia. Soprattutto in questo momento quando una delle figlie è impegnata nell'esame di stato. Per questo motivo, gli avvocati di Di Muro presenteranno un'anomala richiesta: rinunciare all'obbligo di dimora fuori dalla provincia di Caserta e ricostituzione del titolo cautelare degli arresti domiciliari. Soluzione che, allo stato dei fatti, Di Muro preferisce proprio per rimanere vicino alla sua famiglia.