Cronaca Nera

MADDALONI. Due coniugi accusati di aver terrorizzato, minacciato un dipendente del tribunale loro inquilino e di aver provocato la morte di una donna che abitava in una loro casa

Sono due le udienze preliminari a pochissima distanza di tempo


MADDALONI- (Iris Persico) Si svolgerà davanti al gup del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Campanaro, il prossimo 19 dicembre, l'udienza a carico di Caterino Maccaroni, 50 anni di Maddaloni, e Antonio Vinciguerra, 53 anni di Maddaloni.

I due dovranno rispondere di minacce e molestie nei confronti di un impiegato del tribunale, V.P.

" Ti facciamo saltare in aria. Hai i giorni contati". Le parole proferite contro gli affittuari di una loro villa, tra cui appunto l'appena citato dipendente del tribunale. E non solo.

Sempre gli stessi coniugi sono coinvolti in un altro procedimento, con l'accusa per aver procurato lesioni che avrebbero, secondo la tesi delle presunte parti offese, provocato la morte, ai sensi dell'art. 586 codice penale che regola il reato di "morte o lesioni come conseguenza di altro delitto", di Caterina Spalliero, moglie del dipendente del tribunale.

Per questa vicenda c'è una udienza camerale dinanzi al gip Enea, il prossimo marzo. In realtà la moglie dell'impiegato del tribunale, la citata Caterina Spalliero, secondo le accuse, sarebbe morta, lo scorso 26 marzo 2016, a seguito di una crisi cardiaca provocata dopo un litigio con i due indagati che avrebbero minacciato tutti gli ospiti della Spalliero, per costringerli ad abbandonare l'abitazione. La famiglia della defunta è assistita dall'avvocato Claudio Sgambato. L'indagine è stata seguita dal pm dott. ssa Antonella Cantiello.