Cronaca Nera

CAMORRA. Già 10 mesi fa, in un reportage, la collega Natale aveva spiegato tutto su Zagaria, gli Inquieto e l'impero rumeno

Marilena Natale, Nicola Inquieto e Michele Zagaria

In calce al nostro articolo di presentazione, il link di quella inchiesta


CASAPESENNA - Riuscire ad ottenere dei verbali di interrogatorio di un collaboratore di giustizia, in questo caso super, com'è Antonio Iovine, fa parte del patrimonio professionale di un giornalista bravo.

In questo articolo scritto da Marilena Natale il 17 giugno scorso, cioè quasi un anno fa, non c'è solo il verbale di interrogatorio di Iovine, che svela gli investimenti di Zagaria in Romania, ma anche tanto altro.

Notizie precise mirate a un lavoro di inchiesta che forse la giornalista realizzò anche recandosi personalmente a Pitesti, dove Nicola Inquieto, appartenente alla famiglia che più di ogni altra è stata vicina a Zagaria, signoreggiava grazie agli investimenti fatti per merito del boss.

Dieci mesi fa la Natale, dunque, faceva una descrizione minuziosa, dettagliata, rischiando anche qualcosa, dato che Nicola Inquieto, peraltro spesso presente su Facebook, si trovava ancora a piede libero.

Basterebbe cambiare i tempi verbali, trasformandoli dal passato al presente, e non si capirebbe se quello è un articolo scritto 10 mesi fa e non frutto dei comunicati stampa diramati nei giorni scorsi.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE L'INCHIESTA DI MARILENA NATALE