Sport

BASKET CASERTA. Un gruppo di tifosi crea un moviento per rilanciare il primo sport cittadino: si chiama "Manifesto bianconero"

L'idea è creare un nuovo sodalizio e fungere da garanzia per il futuro


CASERTA - Al termine di mille peripezie e di tante sentenze Caserta è rimasta senza basket. Una ferita che ha marchiato la pelle dei tanti sostenitori bianconeri, costretti a vedere per la seconda volta in meno di 20 anni la propria squadra del cuore cancellata dal basket che conta. Così un gruppo di tifosi storici ha deciso di creare un movimento per dimostrare quanto Caserta sia viva ed appassionata di palla a spicchi.
Un modo per far capire che qui la passione non è mai sopita, che chi volesse investire il proprio tempo ed il proprio danaro in una rinascita della Juvecaserta troverebbe un terreno più che fertile. L'idea di base è quella di unire le forze per poter trovare aiutare questo progetto a crescere sempre di più. Insomma, l'unione fa la forza. Ma non è questo l'unico obiettivo: il comitato si pone anche come una forma di garanzia per evitare che di qui passino nuovamente lestofanti come Galimberti e soci.
Questo il comunicato, cui hanno già aderito ex giocatori della Juve come Claudio Acunzo e Damiano Faggiano.


Per gli appassionati di Pallacanestro della città di Caserta è stata un'estate da incubo. La società sportiva JuveCaserta è stata esclusa dal primo cam­pionato nazionale. Le sofferenze di questa realtà sportiva -l'unica che abbia dato lustro a Terra di Lavoro in Italia ed Europa- erano tuttavia note da anni. 
Da troppo tempo si temeva che potesse accadere quanto, in effetti, è acca­duto: lo sport era ormai passato in secondo piano e le preoccupazioni di tutti erano ormai rivolte a bilanci, situazioni debitorie, controlli federali. Questo stallo ha prodotto conseguenze devastanti sul movimento cestistico locale (tifosi, praticanti, appassionati), che per decenni ha conquistato stima e rispetto nell'ambiente della palla spicchi per la sua correttezza e la sua competenza. Le difficoltà hanno provocato amarezze e divisioni. 
“L'impossibilità di pensare al futuro” -leggiamo ancora oggi sulla nota pagina web Juvecaserta Streaming- “ci ha fatto dimenticare il presente, il gioco, la gioia di questo sport.” 
È difficile convivere ogni giorno con l'idea che stai per scomparire. 
Per questa ragione, come primi firmatari di questo appello pubblico, abbiamo deciso di aggrapparci alla speranza di poterci riunire nel segno dell'amore per la nostra Maglia e per i nostri colori. 
Vi chiediamo quindi di sottoscriverlo e aggiungere la vostra voce alla nostra. Non ci interessa trovare colpevoli o ritornare sugli errori commessi in passato (da tanti e non certo da singole persone). Quello che ci unisce è il desi­derio di voltare pagina e di aprire un capitolo nuovo su basi completamente diverse, nell'auspicio che siano coinvolte tutte le possibili energie economi­che, sociali e culturali del territorio. 
È il momento di rimboccarsi le maniche, tutti. Proponiamo la formazione di un COMITATO DI GARANZIA per la rinascita del basket a Caserta, che coinvolga ex giocatori, allenatori, operatori del settore, persone che hanno contribuito a fare la storia di questa disciplina.
Speriamo che a loro possano unirsi rappresentanti delle istituzioni, dell'as­sociazionismo economico, sportivo e culturale dell'intero territorio. 
Oggi si vuole ripartire da zero, senza più alibi. 
Speriamo si crei un nuovo sodalizio che coinvolga il maggior numero di soggetti idonei, e che questo comitato faccia da filtro, offrendo competenze e stabilendo criteri di trasparenza ed equità, anche sul piano etico. Speriamo che i tifosi possano essere proprietari di una quota (anche simbolica) in questo nuovo soggetto sportivo. 
Speriamo che la Juvecaserta del futuro sia la Juvecaserta di tutti!