Politica

LE FOTO MARCIANISE. Il sindaco Velardi immortalato con il nipote dei boss Belforte. Per noi, non c'è niente di male, ma per la sua doppia morale merita la menzione

Velardi con Antonio Nicola Belforte

Immaginate un poco se questa stessa immagine, invece del primo cittadino, avesse riguardato uno Zinzi o Dario Abbate


MARCIANISE - [g.g.] Durante la giornata di ieri, domenica 11 febbraio, è girata in rete una fotografia che raffigura il sindaco di Marcianise Antonello Velardi mentre, accarezzando un cavallo, conversa tranquillamente con Antonio Nicola Belforte, direttamente imparentato con la nota famiglia di camorristi.

A noi risulta ben chiaro il concetto: un sindaco, pubblicamente, ma anche privatamente, può discorrere con buoni e cattivi, con persone con precedenti di malvivenza o con parenti di camorristi che magari non hanno nulla a che vedere con l'attività criminale dei propri affini. Lo può fare, perchè un sindaco, un personaggio pubblico titolare di una funzione amministrativa, ma anche una persona nella sua veste privata qualifica e certifica se stesso, in base alle azioni che compie e ai principi che testimonia nella vita pubblica o privata di ogni giorno.

Per cui, CasertaCe, considerandola irrilevante, non avrebbe mai pubblicato questa foto se di mezzo non ci fosse Antonello Velardi, al quale, invece, nonostante la sua inopinata carriera professionale, questo principio di chiaro ed adamantino marchio liberale, è tutt'altro che chiaro.

Facciamo un esempio: mettiamo che al posto suo, in quella foto, ci fossero stati Dario Abbate o Gianpiero Zinzi. Ritenete, marcianisani, se avete ancora un briciolo di onestà intellettuale, che questo qui, il sindaco, non avrebbe sgranato il solito rosario di maldicenze parlando magari della vita complicata del fratello di Antonio Nicola Belforte, cioè di Pasquale, arrestato tempo fa, in quanto trovato in possesso di una Luger o magari rivangando il tempo di alcune frequentazioni davanti alla villa del Maestro Venerabile Licio Gelli, di un altro parente di Antonio Nicola Belforte, il quale di professione fa l'autotraportatore, titolare della Lucy Trasporti ed ha una grande passione per i cavalli?

No, a pensarci bene, quest'ultimo dettaglio su Licio Gelli, Velardi se lo sarebbe risparmiato.