Cronaca Bianca

CASERTA. Siamo alle solite, traffico in tilt per un camper incastrato al ponte d'Ercole

Il disagio si è protratto per molto tempo


CASERTA - La presenza di segnaletica stradale verticale non facilamente individuabile, o quantomeno poco evidente e riconoscibile, può causare degli inconvenienti, inconvenienti che diventano tanto più grandi quanto più è imponente la mole del veicolo che deve percorrere una data strada. se a tutto ciò aggiungete poi, un ponte, e una schiera di automobilisti esasperati, presto detto, la frittata è fatta. Tutto ciò si è verificato nella giornata di venerdì presso il ponte di Ercole, direzione Aldifreda. Un camper, come da foto, non aiutato dalla segnaletica stradale, non si rende conto che l'altezza del suo veivolo è maggiore di quella del ponte. Quindi, spedito, prosegue fin sotto il cavalcavia, ed è lì che avverte che il mezzo sfrega contro la parte inferiore del viadotto. Il camperista si vede così costretto ad indietreggiare: ne deriva, come ovvio, la formazione di traffico, che si traduce in un vero e proprio imbottigliamento stradale; un immobilismo del flusso stradale che si protrae per più di mezz’ora. Il disagio per gli automobilisti in coda è grande, difatti molti, spazientiti, cominciano a suonare i clacson delle proprie vetture, dando vita a 30 minuti di caos e di frastuono. Il camperista si vede costretto ad eseguire diverse manovre per poter uscire dalla impasse, e liberare dall’ingorgo formatosi, gli automobilisti in coda.

Piero Callipo