MADDALONI. DROGA E MINACCE. Emessa la condanna per Ilaria Cioffi, Crescenzo Barletta e Antonio D’Onofrio

30 Aprile 2021 - 10:35

MADDALONI – Il gup del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Ivana Salvatore ha emesso la sentenza nel processo con rito abbreviato relativo all’indagine sul giro di droga e minacce tra Maddaloni e Caserta. Tre anni e 4 mesi di reclusione per Ilaria Cioffi, 2 anni e 6 mesi a testa per Crescenzo Barletta e Antonio Carlo D’Onofrio.

Il pm aveva chiesto per Ilaria Cioffi – figlia del carabiniere  Lazzaro Cioffi, indagato per aver favorito il clan napoletano dei Fucito in cambio di laute ricompense in denaro – e Barletta la pena di 5 anni e 4 mesi, 2 anni, invece, per Antonio Carlo D’Onofrio.

La Cioffi venne raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare il 15 giugno 2020 disposta dal GIP di Santa Maria Capua Vetere per un episodio che si verificò il 30 dicembre 2019. A seguito di un controllo di polizia a bordo di una Audi su cui viaggiava venne rinvenuto un imballaggio di stoffa bianca contenente 24 involucri di cocaina. In seguito a tale episodio la donna veniva tratta in arresto e sottoposta a misura coercitiva.