MONDRAGONE. Condanne pesanti per i “vip” della camorra locale. Le pubblichiamo una per una

17 Maggio 2018 - 15:26

MONDRAGONE  – Si tratta una delle tante indagini sulla camorra mondragonese, sui traffici di droga e sulle decine e decine di estorsioni realizzate da esponenti delle famiglie storiche ma anche di nuove leve. Esponenti delle famiglie storiche e nuove leve fanno parte dell’elenco di coloro che hanno incassato dal Gup Mancini del tribunale di Napoli, in rito abbreviato, pesanti condanne. Per i reati associazione a delinquere di stampo mafioso (art.416 bis), traffico e spaccio di stupefacenti ed estorsione.

Queste le condanne: 20 anni ad Antonio Cerbone; 9 anni e 2 mesi a Carmine Cortese; 9 anni e 6 mesi a Roberto Cortese; 5 anni e 2 mesi a Guglielmo

Russo; 7 anni e 10 mesi a Fabio Cicatiello; 11 anni e 4 mesi a Francesco Arlotta; 10 anni a Sergio Pagliuca; 10 anni e 4 mesi a Francesco Junior Romano; 9 anni e 2 mesi ad Antonio Grasso; 8 anni a Donato Pagliuca; 9 anni e 4 mesi a Davide Cascarino; 7 anni e 10 mesi ad Angelo
Razza
; 7 anni e 10 mesi a Donato Rivetti; 7 anni e 10 mesi per Salvatore Sabatino; 20 anni per Vincenzo De Crescenzo; 9 anni per Salvatore Di Finizio; 4 anni e 10 mesi per Carmine Longobardi; 8 anni per Antonio De Lucia; 4 anni e 10 mesi per Agostino De Lucia.