IL RICICLAGGIO milionario dei CASALESI. Ci sono molti impiegati di Poste Italiane in provincia di CASERTA complici dei camorristi. Nessuno individuato, hanno favorito il transito in “lavatrice” di almeno 73 milioni di euro

Lo mette nero su bianco il gip del tribunale di Napoli Tommaso Perrella per introdurre l’ennesimo elenco stavolta denso dei nomi e cognomi di persone sconosciute che in un anno, massimo un anno e mezzo, hanno movimentato sui loro conti o con le prepagata Postepay somme veramente senza precedenti nella storia della lotta alla camorra in questa provincia