OMICIDIO LEGGIERO. Pugnalò e uccise il padre per difendere la madre. Condannato a 6 anni e 6 mesi

ALIFE – Si è concluso oggi, il processo in primo grado nei confronti di Giuseppe Leggiero, il 29enne di Alife che, nel settembre del 2017, pugnalò ed uccise il padre, nel caseificio di famiglia, per difendere la madre, nel corso di una lite furiosa tra i due coniugi. Il giudice Ivana Salvatore, ha condannato il giovane a 6 anni e 6 mesi di reclusione tenendo presenti le circostanze attenuanti generiche e quelle della provocazione. Il pubblico ministero, durante la requisitoria, aveva invocato una pena di 14 anni, mentre i difensori avevano chiesto di derubricare l’episodio in omicidio preterintenzionale o “morte causata da altro reato”.