Ad Script

6 quintali di cocaina nel deposito dell’ex presidente del Villa Literno calcio, parte il processo

30 Novembre 2023 - 17:34

Presso la settima sezione del tribunale di Napoli.

VILLA LITERNO. Ha preso il via, presso la Settima sezione del tribunale di Napoli, il processo sul narcotraffico messo in piedi dal broker Raffaele Imperiale. Nell’inchiesta della Dda partenopea finì anche l’ex presidente del Villa Literno calcio, Giovanni Fontana, accusato di avere favorito il traffico internazionale di cocaina e di aver messo a disposizione della gang, un deposito a Castel Volturno. Qui, furono nascosti 600 kg di cocaina, pronti ad essere spediti in Australia. Dall’inchiesta emerse anche che nel primo trimestre del 2020 il narcotrafficante internazionale Raffaele Imperiale (nei cui confronti si procede con rito abbreviato) detenuto in un carcere italiano dopo essere stato arrestato a Dubai, avrebbe speso quasi sette milioni di euro per le sue esigenze personali.

Oltre a Fontana e ad Imperiale, nel novembre del 2022 furono emesse ordinanze anche nei confronti di Allegretti Mario 50 anni di Giugliano (Napoli), Alvino Luca 46 anni di Napoli, Ballone Massimo 61 anni di Pescara, Bruzzaniti Bartolo 47 anni Invorio (Novara), Cammarota Luca 42 anni di Napoli, Cappelletti Carmine Amedeo 69 anni di Avezzano (L’Aquila), Carbone Bruno 45 anni di Giugliano (Napoli), Cerrone Gianmarco 29 anni di Giugliano (Na), Cerullo Antonio 46 anni di Napoli, De Matteo Raffaele 42 anni di Napoli, De Dominicis Antonio 32 anni di Napoli, Franceschiello Giovanni 41 anni di Napoli, Gallo Ciro 50 anni di Giugliano (Na), Gentile Giovanni 65 anni di Andria, Gentile Giuseppe 40 anni di Rosarno (RC), Leone Bruno Francesco 65 anni di Melito di Porto Salvo (RC), Liguori Marco 42 anni di Mugnano di Napoli, Lucà Diego 34 anni di Cittanova (RC), Luca Girolamo 67 anni di Ravenna, Mammoliti Giuseppe 51 anni residente a Duisburg (Germania), Mauriello Raffaele 33 anni domiciliato negli Emirati Arabi, Murolo Fortunato 52 anni di Mugnano di Napoli, Panetta Marco 49 anni di Cisterna di Latina, Puzella Antonio 56 anni di Solopaca (Bn), Simeoli Mario 45 anni di Marano (Napoli), Ursino Daniele 49 anni di Casagiove.