CAMERA DI COMMERCIO. I vini casertani in mostra, anche quest’anno al Vinitaly di Verona

3 Aprile 2019 - 18:44

CASERTA – La Camera di Commercio di Caserta anche quest’anno sarà presente al Vinitaly di Verona in programma dal 7 al 10 aprile. La promozione e valorizzazione della filiera enologica della provincia di Terra di Lavoro è stata organizzata dalla Camera di Commercio di Caserta in partnership con la Regione Campania e l’Unioncamere Regionale. La collettiva di imprese del comparto vitivinicolo e dei distillati giunta alla 53esima edizione valorizzerà non solo i vini, ma anche i produttori del territorio.

Sono 23 le aziende che supportate dalla Camera di Commercio di Caserta saranno presenti nel Padiglione Campania nell’area Caserta al salone di Verona. Visto il successo delle passate edizioni, la Camera di Commercio ha allestito l’area Caserta in cui “raccontare” il territorio casertano e far conoscere, attraverso degustazioni guidate, anche grazie alla collaborazione con il Consorzio di Tutela Vitica ed il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, i vini e le eccellenze gastronomiche.

«Una passeggiata nella storia da gustare» è il leitmotiv che accompagnerà operatori, buyers e giornalisti durante la visita all’area Caserta nel Padiglione Campania partecipando ad iniziative, manifestazioni e progetti avviati nell’obiettivo di promuovere l’economia e il sistema delle imprese casertane. «Le produzioni enogastronomiche – ha affermato Tommaso De Simone, presidente della Camera di Commercio di Caserta – rappresentano una risorsa per il nostro territorio e sono orgoglioso di confermare ogni anno la presenza delle aziende casertane al Vinitaly. L’economia del vino è in forte crescita e questo dato è confermato anche per i produttori del nostro territorio e noi abbiamo un elemento aggiuntivo che vogliamo mostrare e raccontare, parlo della storia millenaria dei nostri vini e delle produzioni agroalimentari dalla mozzarella alle altre tipicità che faremo degustare al salone internazionale di Verona».

La quattro giorni di Vinitaly nell’area Caserta sarà caratterizzata da una serie di degustazioni si partirà domenica 7 aprile alle ore 13.30 con “Incontro con i Sapori del Territorio” a cura dello chef Pietro Balletta che “racconterà” i prodotti tipici accompagnati dai vini casertani: Il Falerno del Massico DOP; alle ore 16.30 “Vulcano, calcare, sabbie e fiumi: terre e vini della provincia di Caserta” a cura del Consorzio di Tutela VITICA, con la sommelier Monica Coluccia, che illustrerà le sfumature e la forza varietale dei vitigni casertani nel corso di una degustazione guidata sui vini a Marchio.

Lunedì 8 aprile alle ore 12.00 “Mozzarella di Bufala Campana, la regina dei formaggi DOP alla corte dei Borbone”, Il Consorzio di Tutela della MBC DOP guiderà i visitatori alla scoperta dell’eccellenza casertana in abbinamento ai vini bianchi del territorio; alle ore 13.30 “Incontro con Rosanna Marziale”, la chef stellata interpreterà il gusto della Mozzarella di Bufala Campana DOP in abbinamento all’Aversa DOP; alle ore 16.00 “I vini casertani raccontati da …Helmut Koecher” con Guido Invernizzi e Dante Del Vecchio, sarà presentato un focus dedicato ai vini casertani. A seguire, degustazione di prodotti del territorio.

Martedì 9 aprile ore 12.00 “Fermi tutti e bollicine: i vini casertani che non ti aspetti”, il Consorzio di Tutela VITICA presenterà la versatilità dei vitigni autoctoni casertani: un confronto tra la versione ferma e quella spumantizzata; ore 13.30 “Incontro con i sapori del territorio”, degustazioni a buff¬et di prodotti tipici accompagnati dai vini casertani: Casavecchia di Pontelatone DOP; ore 16.30 “Incontro con i sapori del territorio”, degustazioni a bu¬ffet di prodotti tipici accompagnati dai vini casertani: Il Galluccio DOP.

Mercoledì 10 aprile ore 12.00 “Incontro con i sapori del territorio”, degustazioni a buff¬et di prodotti tipici accompagnati dai vini casertani.

Gli appuntamenti al Vinitaly saranno arricchiti anche “Fuori salone” con l’incontro previsto per sabato 6 aprile alle ore 19 presso l’hotel Due Torri in piazza S.Anastasia, 4 a Verona. L’evento dal titolo “Terra di Lavoro: L’antica Campania Felix” vedrà la partecipazione di Helmut Koecher, patron del Merano Wine Festival. Una storia unica di vini antichi, proiettati nel futuro, raccontata da Guido Invernizzi e Dante Stefano Del Vecchio. In particolare il racconto dei vini riguarderà L’Asprinio “Aversa DOP”, viti che raggiungono i 20 metri di altezza e la loro vendemmia e potatura è realizzata dai contadini del luogo, i cosiddetti “uomini ragno”; Il Falerno del Massico DOP, il vino più celebre della letteratura e della storia: dalle citazioni di Virgilio fino ai nostri giorni; Galluccio DOP, vini rossi a base di Aglianico, vini bianchi a base di Falanghina in un territorio caratterizzato da suoli antichi resi fertili dall’azione dell’antico vulcano di Roccamonfina; Casavecchia Pontelatone DOP, la storia di un vino potente e resistente che da una “Casa Vecchia” arriva ai giorni nostri; Roccamonfina IGP, vino prodotto da vitigni tipici di un territorio vulcanico antico e Pallagrello, vitigno autoctono, da uva, definita nel Settecento, “pallarella”, per i suoi acini lucidi e sferici, il vino della corte dei Borbone. I vini casertani saranno accompagnati da degustazioni di salumi del territorio casertano e dalla mozzarella di bufala campana DOP.
Le aziende casertane in “mostra” al Vinitaly sono:

CANTINE CAPUTO
DRENGOT
GALARDI
BONAPARTE
MASSERIA FELICIA
BIANCHINI ROSSETTI WINERY
IL VERRO
VITICOLTORI MIGLIOZZI
SCLAVIA
CANTINE RAO
VITEMATTA
LA MASSERIA DI SESSA
SOCIETÀ AGRICOLA QUERCETE
PORTO DI MOLA
CANTINA DI LISANDRO
VITIS AURUNCA
TENUTA ADOLFO SPADA
I BORBONI
ALOIS
VESTINI CAMPAGNANO E PODERI FOGLIA
VIGNE CHIGI
TENUTE BIANCHINO
NANNI COPÈ