CARABINIERI. Tutti gli avvicendamenti. Ecco chi arriva al posto del Comandante Provinciale Col. Maestri, al Nucleo Investigativo, al Norm di Caserta e a Capua

9 Settembre 2019 - 15:49

CASERTA – Tempo di turn over tra gli ufficiali di comando tra i Carabinieri di Caserta.
A fine mese (la data dovrebbe essere, a meno di cambiamenti dell’ultima ora, quella del 24 settembre), il colonnello Patrizio La Spada, proveniente dal Comando del 13° Reggimento Carabinieri Friuli Venezia Giulia, assumerà la funzione di comandante provinciale dei Carabinieri di Caserta.

Succederà al colonnello Alberto Maestri, destinato al prestigioso incarico di capoufficio legislazione del Comando Generale dell’Arma di Roma.

Il Colonnello Maestri assumerà questo incarico a partire dal 23 settembre.

Altro avvicendamento al Comando del Nucleo Investigativo di Caserta.
Lascia, dopo diversi anni di lavoro svolti in questa provincia, prima da comandante della Compagnia di Capua, poi al Comando Provinciale di via Laviano, il maggiore Giovanni De Risi, il quale ha acquisito un ruolo direttivo alla Scuola Ufficiali di Roma.
Proprio nella giornata di oggi, a capo del Nucleo Investigativo di Caserta, che opera a stretto contatto di gomito con la Dda e le altre Procure nelle delicate indagini finalizzate a reprimere il crimine organizzato e quello comune, il maggiore Giorgio Guerini.

L’ufficiale proviene dal Comando della Compagnia di Empoli.
Cambio della guardia anche alla Compagnia di Capua.
Il maggiore Francesco Mandia è stato sostituito, nell’incarico di comandante, dal maggiore Paolo Minutoli, proveniente dal Comando della Terza Compagnia della Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria.
Per il momento, la Compagnia di Capua è retta dal tenente Francesco Ciardiello.

Avvicendamento anche al capo del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Caserta capoluogo: il tenente Matteo Alborghetti è stato trasferito presso il Comando Compagnia Carabinieri di Roma, Tenenza di Piazza Venezia.
Alborghetti è stato già sostituito dal tenente Augusto Petrocchi, che proviene dal Comando del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cosenza.