CASERTANA. Carlo Marino vuole D’Agostino a tutti i costi e si avvia ad impegnarsi davanti ai tifosi per trovare imprenditori di buona volontà

CASERTA – Domani, mercoledì, il sindaco Carlo Marino incontrerà il presidente della Casertana Giuseppe D’Agostino. Questi ha messo nero su bianco una decisione che ha definito irreversibile, di lasciare la società, di cedere simbolicamente al primo cittadino l’intero pacchetto delle quote.

Ma Carlo Marino sembra volersi schierare con D’Agostino, scartando la disponibilità di un paio di imprenditori importanti che hanno già dato la loro disponibilità quanto meno per una rapida trattativa, finalizzata ad un cambio di proprietà.

Marino, in queste ore, ha detto chiaro e tondo che lui vuole D’Agostino e che ha intenzione di sostenerlo in tutti i modi possibili. Un’assunzione forte di responsabilità perché nel momento in cui si affaccerà il problema, perché il problema si affaccerà senz’altro, della necessità di sostenere economicamente D’Agostino e la società da lui gestita, dovrà essere il sindaco a sensibilizzare degli imprenditori per sostenere lo sforzo sportivo della Casertana, convincendo questi a mettere mano al portafogli, a firmare contratti di sponsorizzazione o, addirittura, ad entrare nella compagine societaria senza contare praticamente nulla visto che D’Agostino ha dimostrato di aver soggezione rispetto ad una sola persona: il direttore generale Aniello Martone.