FINALE UISP. L’Atletico PKH rimonta da -19 e conquista il titolo battendo Piedimonte in overtime

13 Giugno 2019 - 10:22

PIEDIMONTE MATESE – Si conclude con la solita partita sconsigliata ai deboli di cuore il campionato Uisp, che anche quest’anno ha saputo regalare sfide tanto avvincenti quanto combattute. Alla fine ad alzare le braccia al cielo è l’Atletico PKH Caserta, che interrompe così il filotto vincente del Green Team Piedimonte conquistando il suo secondo titolo provinciale.
LA CRONACA. Pubblico delle grandissime occasioni al palazzetto di via XXV Aprile: ci sono anche venti folli giunti da Caserta per sostenere il PKH a caccia dell’impresa titanica. Approccio buono degli ospiti che comandano sul 5-6 grazie a 4 punti di un tonico Corsiero. Di punto in bianco, però, si spegne la luce dei biancorossoblù e si accende quella matesina: la difesa casertana fa acqua da tutte le parti e la ‘uomo’ viene spazzata via da Tazza e dalle bombe di Marotti e Gaudio.

L’Atletico barcolla, va subito sotto di 12, e cerca una timida reazione col solo Iodice a trovare la via del canestro. I buoi sono abbondantemente scappati dalla stalla, è una vera via crucis per il PKH incapace di contenere la furia neroverde: Tazza non sbaglia niente, Del Basso si accende e arriva anche una bomba di Nardi. Il tabellone segna un mortificante 37-18 al 17’ tra il tripudio del popolo matesino e lo sgomento dei biancorossoblù. Visone e Lettieri ricuciono parte dello strappo ed è 40-27 alla pausa lunga. Nessuno scommetterebbe un cent bucato sugli ospiti e, invece, la bellezza del basket esplode all’improvviso: la zona 3/2 imbriglia i matesini, Affinita, Visone e Iodice asfaltano la strada che, poi, permette alle mitragliatrici Tranfa e Lettieri di sparare a ripetizione.
Una soluzione acrobatica di Laudisio ed un siluro di Della Rocca firmano il -3 all’ultimo ‘stop and go’. Il Green Team si carica di falli e comincia ad innervosirsi, l’Atletico c’è e si continua a strappi. Le triple di Lettieri e Tranfa fissano il 55-56 al 37’. Una sequela infinita di errori da entrambi i lati conducono la partita sul 58-58 all’ultimo minuto. Iodice commette fallo su Del Basso a 19” dalla sirena: il matesino fa 1/2 e l’ultimo possesso è dei casertani. Iodice subisce fallo a 4” dalla sirena: sbaglia il primo in un frastuono assordante ma, di pura garra, infila il secondo. Pari 59 e palla al Green Team: il tiro di Del Basso scheggia il ferro e si va all’overtime.
È qui che inizia il Lettieri show: tre liberi, palla recuperata, bomba e ancora una bomba, pugno sul cuore. È un colpo tremendo per il Green Team che sprofonda sul -7 e perde la testa: a farne le spese sono Tazza (tecnico e quinto fallo) e Del Basso (espulso). Iodice imbuca quattro liberi e può cominciare la festa casertana con 1’ di anticipo. L’Atletico PKH si laurea così campione.

GREEN TEAM PIEDIMONTE 63
ATLETICO PKH CASERTA 74
(18-9; 40-27; 51-48; 59-59)

GREEN TEAM PIEDIMONTE
Marotti 11, Gaudio 3, Bucci 9, L.Di Mauro, F.Del Basso 19, Gaetani d’Aragona, Nardi 7, Tazza 13, Mezzullo, Salvatore, P.Di Mauro 1.
ATLETICO PKH CASERTA
Caristo, Della Rocca 3, De Angelis, Tranfa 10, Stellato, Affinita 4, Iodice 25, Laudisio 4, Ranieri, Lettieri 21, Visone 3, Corsiero 4. All. Anzoini.
ARBITRI: Perri e Iavarone.