Ad Script

Il presunto capo dell’organizzazione delle fatture false esce dopo mesi dal carcere e…

31 Agosto 2018 - 21:02

FRIGNANO – E’ stato uno dei casi giudiziari più interessanti del 2018. Un’indagine complessa che ha scoperchiato un sistema di migliaia di fatture false, imperniato sulla figura del frignanese Vincenzo Ferri, che era in carcere dal giorno dell’emissione della citata ordinanza che lo vede indagato insieme ad altre decine di persone.

Lunedì scorso, 27 agosto, l’avvocato Nando Letizia, difensore di fiducia di Ferri, ha presentato istanza al tribunale del Riesame. Accogliendo parzialmente l’istanza del legale, il Riesame ha decretato la scarcerazione di Vincenzo Ferri, sostituendo il titolo cautelare più afflittivo con quello degli arresti domiciliari.