La Dda chiede il carcere per le 4 donne del clan Zagaria

CSAPESENNA – Stamattina davanti alla seconda sezione della Corte di Cassazione è stato discusso il ricorso della Dda che ha invocato nuovamente il carcere per la sorella di Michele Zagaria, Beatrice, per Francesca Linetti, moglie di Pasquale Zagaria, per Patrizia Martino, moglie di Antonio Zagaria, per Tiziana Piccolo, moglie di Carmine Zagaria.

L’Antimafia ha impugnato, in pratica, la decisione del Riesame che aveva disposto l’annullamento dell’aggravante camorristica, sottoponendo le quattro donne ai domiciliari, liberandole dal carcere.