LE FOTO. CASERTA. Continuiamo così, facciamoci del male. Raid criminale contro le auto delle atlete della Volalto. Rotti i vetri e…

Caserta – “Giustamente”, ci dobbiamo far conoscere a caserta. Perché se è vero che un furto, la rapina di un orologio, sono episodi più diffusi del sud e in Campania, ma non sono estranei alla vita anche nelle altre regioni, comprese quelle del sttentrione, non è che ritrovi facilmente altrove qualcosa di simile a ciò che e capitato oggi alle ragazze valorosissime della Golden Tulip Volalto 2.0, che stanno provando con passione qualità, a dare un po’ di lustro a una città e a una provincia che riescono a rappresentarsi come il peggio d’Italia e su molti elementi cruciali della civiltà e delle regole di una normale convivenza.

Quelli che vengono definiti normalmente “balordi” sono andati all’attacco delle auto delle pallavoliste, mandandone in frantumi i vetri. Danneggiata anche l’auto della figlia del presidente Nicola Turco.

L’ipotesi che si fa è quella di un tentato furto, questo in considerazione del fatto che gli interni delle auto sono stati interamente messi a soqquadro.

Ovvio, quanto amaro, il commento di alcune atlete, così come questo riportato dal sito della società: “Noi a combattere per il buon nome della città di Caserta e veniamo ricambiate così”.