CASERTANA. L’ossigeno arriva a San Silvestro. Pinna e Castaldo stendono la Cavese

– (G.B.) CAVESE – CASERTANA. Diciannovesima giornata di Serie C, girone C

 PRIMO TEMPO – Cavese che parte all’attacco e al 7′ si rende pericolosa con Bettini che, smarcandosi in area con un movimento felino, raccoglie un cross radente proveniente dalla destra, anticipa l’uscita di Adamonis ma calcia ad un soffio dal palo.

Dopo qualche minuto di insistente forcing, al 14′ la Casertana passa in vantaggio grazie a Pinna, che con il sinistro direttamente da calcio d’angolo disegna una traiettoria insidiosa che beffa il portiere dei padroni di casa, complice anche una deviazione.

Casertana che amministra il vantaggio non lasciando spazi alla Cavese, e al 27′ raddoppia meritatamente. Tutto nasce da una sventagliata millimetrica di Floro Flores per Padovan che guadagna il fondo, mette in mezzo un pallone velenoso sul quale si avventa rapacemente il bomber Gigi Castaldo, spingendo il pallone in rete.

Cavese che subisce passivamente la superiorità dei Falchetti e che al 37′ è costretta a fare a meno di Favasulli che, già ammonito, scalcia in maniera ingenua Padovan, rimediando il secondo giallo e la conseguente espulsione.

Primo tempo che dunque si chiude con il risultato di 0-2 in favore della Casertana, senza ulteriori sussulti.

 

SECONDO TEMPO – Primi minuti del secondo tempo che sembrano voler seguire un andamento diverso rispetto alla prima frazione di gioco, con la Cavese che prova a conquistare superiorità territoriale nonostante l’uomo in meno.

Padroni di casa che al 51′ si fanno vedere in avanti con un’iniziativa di Migliorini che calcia di destro dal limite dell’area, ma Adamonis blocca senza troppi problemi.

Al 65′ altro spunto della Cavese. Rosafio in percussione sulla corsia di sinistra effettua un cross che attraversa l’area di rigore della Casertana, con Heatley che non riesce ad arrivare sulla sfera.

Risponde due minuti più tardi la Casertana, elaborando un’azione pressoché identica a quella valsa il gol del raddoppio. Stavolta è Padovan a lanciare Floro Flores, che controlla e tenta di servire Castaldo nel cuore dell’area, ma l’ex Avellino viene anticipato da Manetta.

Al 75′ i calciatori della Cavese reclamano per un presunto tocco di mano da parte di Meola in area di rigore. Dal replay si evince chiaramente che il braccio del difensore rossoblu è totalmente attaccato al corpo. Il direttore di gara, giustamente, lascia correre.

Al minuto 81 Floro Flores si divora abbastanza clamorosamente il gol del KO, calciando a lato da pochi passi dopo una cavalcata solitaria in contropiede.

A 5 minuti dal termine il portiere rossoblu Adamonis commette un’ingenuità in disimpegno, regalando il pallone a Buda, il quale serve in maniera imprecisa Rosafio, che da posizione abbastanza defilata prova un pallonetto che termina altissimo.

Negli ultimi istanti della sfida, dopo diversi minuti di arrembaggio, arriva il gol della Cavese. De Rosa controlla un filtrante proveniente dalla trequarti e totalmente dimenticato dalla retroguardia rossoblu insacca alle spalle dell’estremo difensore.

Gol fine a se stesso, che non basta ai padroni di casa.

Match che si conclude con il trionfo rossoblu, col punteggio di 1-2.

Casertana che si aggiudica quindi il derby e scavalca il Potenza in classifica, agguantando la zona Play-off.

Vittoria fondamentale quella conquistata dai ragazzi di mister Esposito, che permette alla squadra di arrivare alla lunga sosta di inizio anno con il morale alto, alla luce soprattutto della incoraggiante prova di compattezza e maturità tattica resa quest’oggi.

Il prossimo impegno per i Falchetti li vedrà fronteggiare il Rieti tra le mura amiche del Pinto, domenica 20 gennaio.

 

 

Stadio Simonetta Lamberti

CAVESE (4-3-3) – Vono; Lia, Manetta, Licata, Palomeque (46′ Inzoudine) ; Bettini, Migliorini, Favasuli; Rosafio, Sciamanna (22′ Flores Heatley), Logoluso (71′ Buda).

All. Modica

CASERTANA (4-3-3) – Adamonis; Meola, Lorenzini, Blondett, Pinna; Romano, De Marco, Vacca; Padovan, Castaldo, Floro Flores (90′ Matese).

All. Di Costanzo

Arbitro: Nicolo’ Cipriani di Empoli (Mariottini-Meocci)