Ordine degli AVVOCATI. TUTTE LE PREFERENZE di 70 concorrenti. Tiene la botta la “non candidata” Angela Del Vecchio

1 Febbraio 2019 - 11:24

CASERTA – Dall’elenco delle preferenze parzialissime scrutinate ieri sera e registrate al momento della chiusura del seggio, si capisce che queste elezioni per il rinnovo del consiglio dell’Ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere sono destinate ad avere una coda nelle aule giudiziarie.

Al di la dei numeri che si riferiscono al poco più del 10% delle schede scrutinate, 373 sui 2.658 votanti, quello che risalta è il fatto che i tre candidati esclusi dalla commissione elettorale cioè Angela Del Vecchio, Antonio Mirra e Patrizia Manna sono riusciti a convincere i loro sostenitori che esistono fondate speranze che tra Tar e Ordine Nazionale forense, il loro ricorso potrà essere accolto (CLICCA QUI PER LEGGERE I MOTIVI DELLA DISPUTA).

Siccome questi sostenitori non sono, con rispetto parlando, esponenti del sottoproletariato urbano ma professionisti con laurea ed esami di stato, viene da pensare che, da un lato, la Del Vecchio, la Manna e Mirra abbiano organizzato argomentazioni giuridicamente penetranti, dall’altro che il rapporto di affiliazione illegale tra loro e i colleghi che li sostengono, a partire da quelli che sostengono Angela Del Vecchio, è molto intenso, al punto da esprimersi con una solidarietà che ha portato questi avvocati a votare per tre persone non ufficialmente candidate.

Angela Del Vecchio ieri sera, col 10% delle schede scrutinate si è attestata sulle 109 preferenze, mentre Patrizia Manna ha toccato quota 69, mentre Mirra è arrivato a 54 voti personali. Ovviamente, non si può prendere per oro colato la proiezione, ma se 373 schede scrutinate rappresentano il 14%, si può ragionevolmente pensare che la Del Vecchio potrebbe superare ampiamente le 800 preferenze personali. Il che, per una non candidata, non sarebbe affatto male, in un contesto in cui votano dei professionisti del diritto.

L’indicazione di voto ai 3 esclusi è collegata all’attività che l’avvocato Renato Labriola sta svolgendo affinchè la decisione della commissione elettorale venga revocata dal Tar nell’udienza di merito, già fissata per il 19 febbraio, oppure dal consiglio nazionale forense che il Tar ha indicato chiaramente come titolare, di diritto-dovere, anzi del dovere-diritto di esaminare il ricorso presentato da Del Vecchio, Manna e Mirra.

Per la commissione elettorale e dunque per l’Ordine degli Avvocati ancora in carica, cioè per l’organismo che ha decretato l’esclusione dei tre candidati, si è costituito in giudizio l’avvocato Luigi Adinolfi.

Le operazioni di scrutinio andranno sicuramente avanti per tutta la giornata. E non si può dire neppure con certezza che si concluderanno, vista la complessità delle operazioni di attribuzione del voto. Per ogni scheda occorrono, tempi verificati ieri, dal minuto e mezzo, ai due minuti. Si possono votare fino a 14 candidati delle 4 liste in campo rispettando l’alternanza di genere. I primi 21 della graduatoria delle preferenze, andranno a formare il nuovo consiglio dell’Ordine, chiamato poi ad eleggere il successore di Grillo, sostituito nell’ultimo periodo da quel Franco Buco, il quale, dopo essersi ritirato dalla contesa per gli stessi motivi che hanno toccato la Del Vecchio, Manna e Mirra, ha presieduto, solo due giorni prima dell’apertura delle urne, la commissione elettorale che ha estromesso i tre colleghi, tutti rivali della lista che Buco ha appoggiato.

La partita del ricorso si giocherà anche sul presunto doppio pesismo del consiglio nazionale forense, che ha salvato il suo presidente Di Toro, ugualmente afflitto dalle cause di ineleggibilità della Del Vecchio e co., ma rimasto saldamente in sella in previsione delle prossime elezioni.

Staremo a vedere.

 

QUI SOTTO LE SINGOLE PREFERENZE CON IL 14% DELLE SCHEDE SCRUTINATE

Iaselli 106
Sadutto 127

Ferrara 69
Gentile 57
Lombardi 60
Nacca 64
Ciasullo 49
Teodosio 74
Nobis 45
D’Ambrogio 29
Di Fraia 71
Gentile 54
Russo Adolfo 71
Basilica 77
Russo Francesco 40
Cucino 51
Garofalo 29
Vendemmia 23
Senesi 65
Pugliese 66
Del Vecchio 109
Manna 69
Mirra 54
Borgia 80
Tornaturo 52
Merola 82
Nocerino 26
Iannettone 33
Anastasio 4
Pannone 83
Verrillo 73
Ammirati 74
Gravina 69
Di Pietro 49
Raucci 89
Sticco 84
Monaco 21
Paura 53
Gallo 78
Puoti 63
Pasquariello 25
Scialdone 71
Di Resta 37
Petrella 63
Carrozza 61
D’Albensio 52
D’Ambrogio 62
Tramontano 46
De Quattro 61
Zarone 42
Visa 37
Conforti 33
D’Andria 45
Di Benedetto 53
Raucci 36
Frezza 52
Tornatore 53
Grillo 28
D’Anna 42
Gentile 55
De Pascale 12
Sperino 28
Di Caprio 35
Montefusco 26
Pasquariello 44
Foglia 33
Iorio 43
De Matteo 43