Carmine Antropoli, “Ciccio ‘e Brezza”, Taglialatela e Marco Ricci verso la richiesta di rinvio a giudizio

CAPUA (t.p.) – Avviso di chiusura indagine questa mattina per i sei personaggi coinvolti nell’ordinanza che ha portato in carcere l’ex sindaco Carmine Antropoli e l’imprenditore capuano Francesco Ciccio e Brezza Zagaria, ritenuto elemento di spicco del clan dei Casalesi.

Gli altri 4 indagati sono i due consiglieri uscenti, Marco Ricci Guido Taglialatela, ed altri due personaggi coinvolti in presunti incontri pre-elettorali, Marco De Luca e Armando Porciello. Nel collegio difensivo gli avvocati: Mauro Iodice, Nicola Leone, Guglielmo Vetrone e Carlo De Stavola. 

Dal momento della notifica, gli indagati hanno 20 giorni di tempo per chiedere di essere ascoltati o per presentare memorie difensive. Successivamente, i Pubblici ministeri decideranno se chiedere (probabile al 99%) al Tribunale di Napoli, competente per le indagini della Dda, il rinvio a giudizio oppure procedere alla richiesta di archiviazione, eventualità in questo caso, quasi del tutto inesistente.