Casertana: per la salvezza serve qualcosa in più

29 Dicembre 2017 - 17:40

Una salvezza tranquilla: è quanto chiede la Casertana al nuovo anno, il 2018. La compagine campana si trova attualmente al 15° posto della classifica della Serie C Girone C con 18 punti, in coabitazione con la Reggina. Nell’ultimo turno giocato il 23 dicembre contro il Catanzaro, sono arrivati tre punti importantissimi (video gol e highlights) e che fanno ben sperare in vista della seconda parte della stagione. Il campionato, a parte poche forze come il Lecce e il Catania, prossimo avversario della Casertana, si conferma essere livellato e l’impressione è che con qualche accorgimento, l’organico a disposizione di mister Cristiano Scazzola, può raggiungere posizioni di classifica più tranquille.

Casertana:

le ultime di calciomercato

I tifosi si aspetta qualcosa dal mercato di riparazione e del resto le indiscrezioni non mancano. Da qualche giorno si parla insistentemente del possibile arrivo a gennaio di Mariano Stendardo, difensore attualmente in forza al Matera e che pare abbia deciso di chiudere anzitempo la sua avventura in Basilicata. Proprio nel reparto arretrato mister Scazzola ha bisogno di un elemento che garantisca esperienza e maggiore ermeticità, e sembra proprio che Stendardo sia quello che i campani stanno cercando.

In

attesa di questo eventuale acquisto, intanto, trova una nuova squadra un ex: stiamo parlando di Simone Petricciuolo, terzino destro classe 1995 che il 20 dicembre ha deciso di lasciare in via definitiva la Casertana. Il ragazzo, che vanta nel suo recente passato esperienze nelle giovanili di Bari, Roma e Juve Stabia, ha firmato con la Sarnese, formazione che milita nel campionato di Serie D.

Intanto, Scazzola e i suoi si sono goduti un sereno Natale in virtù della vittoria contro il Catanzaro di mister Dionigi. Un’affermazione importante per il morale e la classifica, nella settimana che porta alla sfida in trasferta contro il Catania. Gli etnei inseguono il Lecce capolista e sono intenzionati a fare bottino pieno facendo rispettare il fattore campo. La Casertana, purtroppo, dovrà affrontare l’insidiosa trasferta senza Luis Alfageme, miglior realizzatore della squadra fin qui con 7 reti. Contro il Catanzato, infatti, il bomber ha rimediato un ingenuo cartellino rosso che si è tramutato in un’assenza pesantissima per il match del Massimino.

Casertana: dopo Catania calendario agevole

Comunque sia, non è da questa partita che passa la salvezza della Casertana. Si tratta infatti di una sfida che può fare morale in caso di buona prestazione o anche di un risultato positivo. La compagine campana sa bene quali siano le avversarie cui si devono rosicchiare i punti e sulle quali bisogna fare la rincorsa. Tutto sta nel trovare continuità di rendimento, perché fin qui mister Scazzola e i ragazzi hanno confermato di sapersela giocare alla pari anche contro squadre più attrezzate, ma si sono lasciati troppi punti per strada in gare tutto sommato equilibrate.

Dopo la trasferta di Catania, ci sarà la sosta di circa 20 giorni e successivamente il calendario prevede la sfida casalinga contro l’Andria, squadra pugliese che sulla carta dovrebbe essere alla portata dei campani. Poi, il turno di riposo nella 23.a giornata e il ritorno in campo alla 24.a in trasferta contro l’Akragas il 4 febbraio. Un campo sul quale sarebbe importantissimo fare bottino pieno.