Ad Script

Chiesti quattro anni di carcere all’ex direttore dell’ospedale di CASERTA Carmine Iovine per gli appalti truccati

9 Dicembre 2020 - 17:52

CASERTA (red.cro.) – Quattro anni e sei mesi di carcere per l’ex direttore del Sant’Anna e San Sebastiano Carmine Iovine, 3 anni, invece, per Angela Ragozzino Caterina Cusano. E’ questa la richiesta di condanne fatta dal Pubblico ministero Giacomo Urbano nel processo, che si sta celebrando in rito abbreviato, nato dall’inchiesta sugli appalti all’ospedale di Caserta. Per quanto riguarda l’altro imputato Giovanni Bamundo, difeso dall’avvocato Mario Della Gatta, per lui proscioglimento da tutte le accuse. Per riassumere cosa avvenne, vi ricordiamo che dall’indagine emersero falsi attestati di verifica che sarebbero stati effettuati almeno a partire dal 2008 e fino al 2015 per i servizi di pulizia, lavanderia, gestione dell’obitorio oltre che alcune turbative d’asta relativamente ad appalti “pesanti” dell’azienda ospedaliera di Caserta. Vicende avvenute durante il periodo in cui l’ospedale del Capoluogo è stato sottoposto a commissariamento per infiltrazione camorristica.