COLPO DI SCENA. Prometteva posti di lavoro in cambio di soldi. Zarrillo finisce…

CAPODRISE (T.P.)–Prometteva posti nella polizia.Colpo di scena all’abbreviato dinanzi al gup Minio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per Giuseppe Zarrillo di Capodrise arrestato per tre episodi di  millantato credito.

Stasera si attendeva la sentenza ma il giudice ha rinviato a sorpresa il verdetto per il 4 marzo dopo che il pm Urbano aveva chiesto tre anni di carcere. Il gup ha  emesso un’ordinanza in cui ha  specificato che deve fare delle repliche dando, nel frattempo a Zarrillo, gli arresti domiciliari a Capodrise.

L’impiegato civile, che lavorava al servizio dell’Esercito nel pirotecnico di Capua, è difeso dall’avvocato Federico Simoncelli. È stato arrestato un anno fa per aver promesso posti nella Polizia di Stato e nella Penitenziaria, in cambio di soldi.