LO STUDIO. CASERTA è (quasi) il peggior luogo dove vivere in Italia

16 Settembre 2022 - 15:17

Oggi sono stati resi noti i risultati di uno studio portato avanti dal quotidiano Avvenire, assieme alla Scuola di Economia Civile

CASERTA – Per chi come noi vive in questa terra non è esattamente la scoperta dell’anno, la notizia più incredibile di questi giorni.

E’ stata presentata, nel corso del primo giorno del festival nazionale dell’Economia Civile di Firenze, la quarta ricerca del Benvivere in Italia, uno studio voluto dal quotidiano Avvenire e ideato nel 2019 assieme ai professori universitari Leonardo Becchetti, Luigino Bruni e Vittorio Pelligra.

L’obiettivo della ricerca è capire quali siano i luoghi in cui si possa vivere nella maniera migliore possibile nella nostra nazione.

Non

sorprende che siano le regioni e le province settentrionali d’Italia a portare i migliori risultati. Leader della classifica 2022 è, ancora una volta, Bolzano, seguita da Siena, Firenze e Ancona.

E ora veniamo alle note dolenti. A dimostrazione del fatto che tra nord e sud esiste un enorme differenza sociale ed economica, le

ultime 10 posizioni sono tutte quante ricoperte da province del meridione.

La Calabria annovera nel suo territorio tutte e tre le ultime posizioni: Crotone, Vibo Valentia e infine Reggio Calabria.

Alla posizione 102, dopo Palermo, Foggia e Taranto e prima di sud Sardegna e Caltanissetta, troviamo la provincia di Caserta che, come avviene anche nelle annuali classifiche del Sole 24 Ore, anche per lo studio Benvivere in Italia è una delle peggiori del nostro Paese.