MONDRAGONE. Disparità di genere e femminicidio: al museo “Biagio Greco” l’evento di sensibilizzazione

20 Maggio 2022 - 20:38

MONDRAGONE (Maria Assunta Cavallo) – Questa mattina, al Museo Civico “Biagio Greco” a Corso Umberto Primo, si è tenuto l’evento contro ogni forma di discriminazione. Molti i temi affrontati tra cui la discriminazione di genere nell’ambito lavorativo e occupazionale che riporta a pieno titolo al tema della violenza sulle donne, un fenomeno in forte ascesa e che coinvolge sempre più donne ed è per questo che “bisogna promuovere la cultura del rispetto e dei diritti e promuovere la sensibilizzazione verso l’opinione pubblica, in particolar modo verso i giovani”, così come affermato dalla Senatrice Valeria Valente, Presidente Commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio e su ogni sorta di violenza di genere e la vice Presidente dell’Associazione “Milleme'” Dottoressa Mena Rota. Toccanti sono state le testimonianze di alcune lavoratrici come quella rilasciata da Filomena Nugnes, che ha raccontato la vicenda di una donna vittima di azioni persecutorie da parte del suo datore di lavoro e quella di Tina Ianniello, madre di Veronica Abbate, la giovane uccisa nel 2006 dall’ex fidanzato Mario Beatrice, divenuta volto e l’anima dell’associazione Veri, nata per tutelare i diritti e la sicurezza delle donne di qualsiasi età, vittime di maltrattamenti domestici e soprusi. Hanno preso parte alla kermesse: Matteo Coppola segretario generale Cgil Caserta; Nicola Ricci segretario generale Cgil Napoli e Campania; Alfredo Garzi’ segretario generale FP Cgil Caserta. Presenti anche i sette candidati a sindaci alle prossime elezioni amministrative del 12 giugno prossimo.