Piazze di spaccio, indagati si dividono: 22 al rito ordinario e 23 all’abbreviato

10 Novembre 2022 - 12:50

MADDALONI – L’inchiesta sullo spaccio di droga targata Belforte si divide in due tronconi. 23 dei 45 imputati infatti hanno scelto il rito abbreviato. Si tratta di  Veronica Bifone, 28 anni di Portico di Caserta; Alfredo Cappellini, 66 anni di Giugliano in Campania; Donato Carnevale, 52 anni di Caserta; Maria Carnevale, 54 anni di Marcianise; Antonio Cocci, 38 anni di Napoli; Agostino Rosario Daino, 28 anni di Cardito; Antonio D’Agostino, 30 anni di Caserta; Pasquale D’Agostino, 64 anni di Recale; Pietro Di Bernardo, 47 anni di Maddaloni; Francesco Falco, 42 anni di Maddaloni; Salvatore Vincenzo Giordano, 30 anni di Cardito; Paolo Iuliano, 34 anni di Marcianise; Rosario Mandato, 27 anni di Maddaloni; Antonio Mastropietro, alias bassotto, 51 anni di Maddaloni; Federica Minopoli, 29 anni di Maddaloni; Antonio Minutillo, 47 anni di Caserta; Marianna Nuvoletta, 30 anni di Cardito; Gennaro Papale, 35 anni di Curti; Antonietta Rea, 57 anni di Recale; Domenico Russo, alias baba, 29 anni di Caivano; Luigi Serra, 30 anni di Caivano; Gaetano Setola, alias muzzone, 54 anni di Cardito. 

Discuteranno

l’udienza preliminare, con il rito dunque ordinario, invece: Giuseppe Amato, 47enne di Maddaloni; Lidia Maricela Apostolie, rumena di 37 anni; Aldo Assirelli, 32 anni di Caserta; Anna Carfora, 41 anni di Maddaloni; Salvatore Daino, 31 anni di Orta di Atella; Salvatore D’Albenzio, 51 anni di Maddaloni; Antonio De Angelis, 39enne di Cervino; Giuseppe De Martino, 45 anni di Napoli; Vincenzo Fusco, 42 anni di Capua; Geremia Iavarone, 26 anni di Cardito; Antonio Martino, 29 anni di Maddaloni; Luigi Mastropietro, alias bassotto, 31 anni di Maddaloni; Giorgio Monteforte, 39 anni di Maddaloni; Tiziana Odierna, 43 anni di Caserta; Mario Pascarella, alias a ciuccia, 41 anni di Maddaloni; Alberto Russo, alias demonio, 42 anni di Caivano; Vincenzo Setola, 29 anni di Frattamaggiore; Francesco Spallieri, 49 anni di Maddaloni; Antonietta Tagliafierro, 44 anni di Maddaloni; Antonietta Tedesco Giaquinta, 32 anni di Maddaloni; Immacolata Toscano, 60 anni di San Marco Evangelista; Francesco Zimbardi, alias o gigante, 37 anni di Maddaloni.

L’indagine si occupò di una piazza di spaccio attiva nei comuni di Maddaloni, Santa Maria a Vico, Cervino, Recale gestita da Salvatore D’Albenzio o faraon, considerato reggente del clan Belforte nell’area di Maddaloni. A Marcianise, invece l’area di spaccio era “ccordinata” da Paolo Iuliano.