PROCESSO A DON BARONE. Lesioni all’orecchio ad una 14enne a causa degli esorcismi. Il medico di parte: “E’ una malformazione congenita”

CASAPESENNA – Altra udienza, questa mattina, del processo a don Michele Barone, il prete del Tempio di Casapesenna accusato di lesioni su di una 14enne di Maddaloni e di violenza sessuale nei confronti di due giovani fedeli. Ad essere ascoltato è stato il medico Landi, consulente di parte del parroco che ha provato a smontare la ricostruzione del perito nominato dalla Procura che aveva imputato la deformazione dell’orecchio della ragazzina ai violenti esorcismi a cui la sottoponeva il sacerdote. Il consulente di parte ha riferito di una malformazione del lobo dell’orecchio di natura congenita.
Processo rinviato a fine mese. In quell’occasione sarà ascoltata la psicologa che ha raccolto la testimonianza della bimba.