<

Rapina nel Polo della Qualità, attimo per attimo. Dall’auto usata come ariete al guardiano in ostaggio

12 Gennaio 2021 - 20:00

MARCIANISE – Una banda di rapinatori, come scritto stamattina (LEGGI QUI IL NOSTRO PRIMO ARTICOLO) ha assaltato ieri sera una gioielleria all’interno del Polo della Qualita’ di Marcianise. Ritorniamo sulla notizia, per fornire altri particolari dell’azione. I banditi hanno usato un’auto come ariete per sfondare la vetrina del negozio, al cui interno c’erano dipendenti e clienti. Nel corso del raid, e’ stato sequestrato  il guardiano della struttura, che e’ stato poi liberato dai banditi a colpo finito. Un’azione in stile movie-action quella messa a segno, hanno accertato i poliziotti del Commissariato di Marcianise intervenuti sul posto.

Una parte dei rapinatori sarebbe arrivata a bordo di un furgone, preoccupandosi di sequestrare il guardiano del complesso, che e’ stato minacciato, sembra, con una pistola. Gli altri banditi erano invece in auto e si sono lanciati verso la vetrina della gioielleria, mandandola in frantumi; sono quindi scesi con il volto coperto e le spranghe nelle mani, brandendole contro clienti e addetti, e hanno razziato soldi e gioielli. Durante la fuga, hanno liberato il guardiano. La Polizia di Stato – Squadra Mobile di CASERTA e Commissariato – ha acquisito le immagini di videosorveglianza della gioielleria e del complesso; ad agire sarebbero stati in quattro o cinque, probabilmente di nazionalità italiana.