TERRIBILE INCIDENTE. Si schianta contro una rotatoria il noto penalista Marco Alois

CASERTA (Christian e Lidia de Angelis) – Grave incidente stradale nella giornata di ieri, 14 marzo. Nel sinistro stradale è rimasto coinvolto Marco Alois 52enne noto penalista di Caserta e conosciuto in tutta la provincia.
Stando ad una prima ricostruzione il professionista, in sella alla sua moto, pare abbia impattato contro la rotatoria sita lungo la Casilina, nei pressi dell’uscita di Pignataro Maggiore. I sanitari del 118, allertati dai presenti, hanno trasportato il 52enne in codice rosso presso l’ospedale di Maddaloni dove gli è stato effettuato un intervento chirurgico, più precisamente l’esportazione di un rene. Attualmente il professionista è in rianimazione.
In queste ore parenti e amici sono in ansia per lui.
Nel frattempo, oltre a messaggi di incoraggiamento, come quello di un’amica di Marco:  “La relatività è quella cosa per cui, mentre stai a letto a lamentarti scioccamente di influenza, mal di testa e raffreddore, qualcuno a cui vuoi bene è in un altro letto a combattere una battaglia importantissima…Forza, Marco! Te lo dice la tua “madrina” di toga! Chi può, faccia una preghiera con tutti noi!” ;
ne è stato pubblicato uno per il quale chiedono massima diffusione e che riportiamo integralmente di seguito:
A tutti i colleghi in particolar modo a colleghi penalisti. Appello autorizzato espressamente dalla sorella Avv. Raffaella Alois. 
Vi informo che ieri sera il Collega Marco Alois di Caserta ha avuto un’ incidente in moto. Ora è ricoverato in rianimazione all’Ospedale di Maddaloni. La richiesta che ci viene rivolta è quella di chiedere rinvio in tutte le cause ed innanzi qualsiasi Autorità Giudiziaria in cui Marco era impegnato. Purtroppo in questo momento di comprensibile concitazione , non si è in grado di ricostruire i suoi impegni professionali : chiunque senta solo il nome del Collega Marco Alois quale difensore in qualsiasi processo è pregato di chiedere rinvio. Con preghiera di ampia diffusione tra i Colleghi . Grazie mille“.